GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

La polizia municipale di Vieste festeggia il patrono, San Sebastiano martire

155

honthorst-san-sebastianoLa polizia municipale festeggia il suo santo patrono. Si tratta di San Sebastiano martire, comandante dei pretoriani vissuto attorno al 300 d.c. e messo a morte dall’imperatore Diocleziano.

Recita il Breve Pontificio di Pio XII: “… San Sebastiano… durante l’impero di Diocleziano fu comandante della corte pretoriana e fu onorato con grandissima devozione (omissis)…. a lui come patrono si consacrano molte associazioni sia militari che civili attratte dal suo esempio e dalle virtù cristiane (omissis)…. per cui (omissis) costituiamo e dichiariamo per sempre San Sebastiano Martire custode di tutti i preposti all’ordine pubblico che in Italia sono chiamati “Vigili Urbani” e Celeste Patrono… “.

Sebastiano, comandante dell’allora polizia urbana -i pretoriani-, era molto impegnato nell’assistenza e nell’aiuto di poveri e bisognosi. Contribuì inoltre alla conversione del Prefetto di Roma e di illustri magistrati ed ufficiali dell’esercito.

Per l’occasione, la polizia municipale di Vieste ha organizzato, per il prossimo venerdì, 20 gennaio, giorno dedicato a San Sebastiano, la celebrazione di una santa messa presso la chiesa di san Croce sul corso, officiata dal parroco, don Giuseppe Clemente.

Seguirà, nell’aula consiliare del municipio, un incontro con le autorità locali, in primis con il sindaco, Giuseppe Nobiletti. Sarà presente anche il comandante, Ten. Michele Manzi il quale, insieme al sindaco, conferirà alcuni riconoscimenti ai membri della polizia municipale distintisi durante lo scorso anno in operazioni di servizio.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni