GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

SUPERSTRADA – Stipulato il “Protocollo di Legalità” per evitare infiltrazioni criminali sugli appalti

625

Ieri mattina è stato stipulato il ‘Protocollo di Legalità’ relativo all’intervento infrastrutturale del tratto compreso tra la Statale 89 ‘Garganica’ e la strada statale a scorrimento veloce del Gargano 693 (collegamento Vico del Gargano-Mattinata 4° stralcio), nello specifico tra Vico del Gargano e Vieste.
Il progetto, che prevede il potenziamento del collegamento tra i comuni, è un’opera (commissariata) che presenta un elevato grado di complessità e di rilevante impatto sul tessuto socio-economico a livello nazionale, regionale e locale. Il completamento del tratto consentirà di agevolare la viabilità locale con le altre importanti infrastrutture: l’autostrada A14 Bologna-Taranto, la linea ferroviaria Bologna-Bari-Lecce e l’aeroporto di Bari.
Alla sottoscrizione del Protocollo di Legalità, avvenuta mediante firma digitale, hanno partecipato il Prefetto Valiante, il commissario straordinario e responsabile della Struttura Territoriale Anas Puglia, Vincenzo Marzi ed il direttore Tutela Aziendale di Anas, Maria Dolores Rucci.
Il Protocollo – volto al contrasto e alla prevenzione di eventuali tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata – è stato anche firmato dai rappresentanti del locale Ispettorato Territoriale del Lavoro e delle sigle sindacali dei lavoratori di categoria per quanto riguarda gli aspetti inerenti alle modalità di assunzione della manodopera e l’osservanza dei relativi adempimenti previsti dalla legislazione sul lavoro e dal Ccnl di categoria.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni

404