GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

VIESTE – Situazione sanitaria: le precisazioni dell’Asl Foggia

652

In riferimento agli articoli diffusi a mezzo stampa relativi alla situazione della rete di Emergenza Urgenza nel comune di Vieste è bene precisare quanto segue.
A Vieste la rete dell’Emergenza Urgenza è costituita dalla Postazione Fissa Medicalizzata (e non un pronto soccorso come erroneamente indicato) che prevede la presenza del medico H24 per 365 giorni l’anno e dalla Postazione Medicalizzata 118.
D’estate la rete è integrata da una seconda Postazione 118 dotata di infermiere e dall’Elisoccorso, di stanza a Vieste ed attivo H12 da giugno a settembre, per le necessità dell’intero Gargano. L’assistenza alla comunità e ai turisti è garantita anche dalla Continuità Assistenziale e, nei mesi estivi, dalla Guardia Medica turistica.
A causa della carenza cronica di medici dell’Emergenza Urgenza alcuni turni possono risultare scoperti. Si tratta, tuttavia, di episodi sporadici: nel mese di marzo, infatti, la copertura dei turni della Postazione Fissa Medicalizzata è stata del 95% (88 turni coperti su 93 totali), mentre la copertura dei turni della Postazione 118 è stata dell’86% (80 turni coperti su 93 complessivi).
La carenza di medici è ormai un fenomeno di portata internazionale.
In tutta Italia, nel dettaglio, secondo i dati della Federazione CIMO-FESMED, “tra il 2010 e il 2020, sono stati chiusi 111 ospedali e 113 Pronto soccorso”.
Dall’ultimo Rapporto Sanità del Crea (Centro per la Ricerca Economica Applicata in Sanità) emerge che in Italia mancano all’appello 30.000 medici. Secondo i dati divulgati la scorsa estate dalla Simeu (Società italiana di medicina d’emergenza urgenza), inoltre, “nei Pronto Soccorso italiani mancano circa 4.200 medici”.
Per la rete dell’Emergenza Urgenza della ASL Foggia il Piano del Fabbisogno Triennale prevede 140 medici. Ad oggi ne sono in servizio 80, un dato che ogni anno si riduce a causa dei pensionamenti e della difficoltà a reclutare nuovo personale. A Vieste, nello specifico, sono in servizio 6 medici sui 10 previsti.
Basti pensare che non è stato possibile attivare l’ultimo corso di formazione per medici dell’Emergenza Urgenza, organizzato in Capitanata, a causa del numero basso di iscritti, 5 medici (tutti già in servizio presso altre Aziende) a fronte di 30 posti disponibili.
Proprio in considerazione di tale criticità, nella Direzione Strategica della ASL Foggia è attivo un tavolo permanente che sta lavorando per trovare tutte le soluzioni utili a fronteggiare la criticità di personale medico nei servizi, anche in vista dell’imminente stagione estiva. Ogni soluzione sarà condivisa con la Regione.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni

404