GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

VIESTE – Canale “Perazzeta” intasato, il Consorzio di Bonifica intervenga con urgenza

425

La recente alluvione nelle Marche ci ha fatto capire, ancora una volta, che la manutenzione dei corsi d’acqua (ma non solo di quelli), è indispensabile per evitare tragedie come quella che, appunto, si è verificata in una consistente porzione do quella regione. Non intervenire per troppo tempo porta, prima o poi, al verificarsi di distruzione e lutti. E’ inutile, dopo, andare alla ricerca di responsabilità e colpe. E’ prima del verificarsi degli eventi che bisogna agire con le dovute e necessarie manutenzioni.

Anche dalle nostre parti, situazioni a rischio ci sono. A dire il vero in alcune, come la zona Pantanello e C1Sud, si è intervenuto (o si sta intervenendo) con importanti opere idrauliche al fine di miticare i rischi di alluvioni, anche disastrose. Rimane precaria, invece, la situazione dei canali, naturali o realizzati ad hoc, utili a convogliare le acque di pioggia, specie di quella abbondante e pericolosa.

Uno di questi canali è quello della Perazzeta che, dall’interno del bosco viestano, sfocia sulla spiaggia della Scialara. Ebbene, come mostra la foto, questo canale, realizzato dal Consorzio di Bonifica Montana del Gargano, dopo la sua costruzione non è stato mai (o quasi mai) sottoposto a manutenzione, tanto è vero che il suo letto risulta completamente intasato da rigogliosi canneti, erbacce e altri materiali. Crediamo che, in caso di forti piogge (le cosiddette “bombe d’acqua), questo canale non sarebbe in grado di ricevere la massa d’acqua che facilmente esonderebbe, con tutte le conseguenze possibili ed immaginabili per le abitazioni (tante) che sorgono nella zona e per le varie strutture turistico-ricettive presenti in quella zona.

Da qui, l’invito, ai dirigenti del Consorzio di Bonifica di intervenire con urgenza, visto che si incontro all’autunno-inverno. Ma non solo su questo canale, ma anche negli altri (come quello di Palude Mezzane) che si trovano nella medesima situazione. Un invito anche all’assessore Dario Carlino perché, tramite gli uffici comunali, si faccia promotore di solleciti nei confronti della direzione del Consorzio di Bonifica Montana del Gargano.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni