GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Vieste pensa alla ripartenza, pronto il Piano strategico del turismo

618

La pandemia ha influenzato il nostro modo di vivere, modificando numerose abitudini. Non fa eccezione il turismo che anche alle nostre latitudini subirà importanti mutamenti. Un asset cruciale per la città di Vieste che in base a questi cambiamenti dovrà adeguare la sua offerta alle nuove esigenze di mercato. E proprio per questo motivo l’amministrazione comunale, già da diverso tempo, ha messo in campo azioni che possono far ripartire un settore vitale per l’economia cittadina. E’ ormai in via di definizione il Piano Strategico del Turismo, lo strumento attraverso il quale Vieste vuole orientare il sistema turistico per i prossimi cinque anni.

“Il Piano è pronto – commenta l’assessore al turismo e vice sindaco Rossella Falcone – contiamo di approvarlo nei prossimi giorni in modo da poter partire con una serie di interventi mirati. Con il Piano viene finalmente delineata la strategia turistica. Prevede il rilancio del turismo a 360° anche alla luce degli enormi cambiamenti che hanno investito il settore. Purtroppo – aggiunge Falcone – la pandemia ha frenato tutte le attività commerciali, il turismo in particolare. Lavoreremo per lanciare sul mercato una serie di prodotti  in linea con le aspettative del turista post covid.

Il documento ha un orizzonte temporale di almeno cinque anni e agisce su leve fondamentali come l’innovazione tecnologica e organizzativa, la valorizzazione delle competenze, la qualità dei servizi”.

Ma non è tutto. Il Comune di Vieste si doterà ben presto anche del Portale di Destinazione Turistica, ovvero della la trasposizione online di quello che il turista si troverà di fronte nella realtà dei fatti quando sarà in loco sul territorio. “Sarà – aggiunge Rossella Falcone – un contenitore di notizie della nostra realtà, dalle strutture ricettive ai vari servizi al turista”.

Ma che estate sarà quella del 2021? Sembra ormai certo che ci saranno ancora restrizioni che limiteranno la libertà di movimento. “Sarà una stagione in linea con quella dello scorso anno. Sarà molto breve, e se tutto va bene potrà essere anticipata di qualche settimana rispetto al 2020, con ospiti desiderosi di trascorrere qualche giorno di sana vacanza. Vedremo solo turisti italiani e le prenotazioni arriveranno all’ultimo momento. Purtroppo c’è molta incertezza con la spada di Damocle delle chiusure. Il coronavirus caratterizzerà la nostra quotidianità anche sotto l’ombrellone”

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni