GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Eccellenza – Un ritrovato Atletico Vieste batte un brutto Molfetta

188

goal brianese viesteATLETICO VIESTE – MOLFETTA CALCIO   1 – 0

 

ATLETICO VIESTE: Tucci, Lucatelli (5′ st Vulcano), Garcia, Ranieri (41′ st Olaberri), Sollitto, Caruso, Albano, Soria, Brianese (21′ st Triggiani), Compierchio (36′ st De Vita), Di Nardo. A disp.: Innangi, Vescia, Maiorano. All. Bonetti.

 

MOLFETTA CALCIO: Savut, Festa, Martinelli, Dentamaro, Pinto, Amoruso, Paradiso (1′ st Corallo), Lorusso, Albrizio, Vitale (31′ st Lobascio), Facecchia (20′ st Sallustio, 43′ st Roselli). A disp.: Turi, Guadagno, Andriano. All. Giusto.

 

ARBITRO: Doronzo di Barletta

 

RETE: Nel p.t. al 13′ Brianese

 

AMMONITI: Di Nardo, Compierchio (AV); Amoruso, Facecchia, Vitale (MC).

 

 Un ritrovato Atletico Vieste, determinato e affamato di punti, vince meritatamente il confronto con il Molfetta di mister Pino Giusto, apparso disorganizzato e con poche idee. I biancazzurri del Gargano risalgono in classifica e in gradimento del pubblico che oggi li ha applauditi ed incitati, lasciandosi alla spalle le non belle prestazioni d’inizio campionato. E’ il Vieste che piace e diverte, anche se occorre lavorare ancora per migliorare e ritornare agli antichi splendori. Il Molfetta, dal suo canto, ha giocato nei soli primi dieci minuti, calando vistosamente per tutto il resto del match. E, infatti, erano proprio gli ospiti a rendersi pericolosi per primi al 6′ quando, sugli sviluppi di un corner, Albrizio schiacciava di testa sfiorando il primo palo. All’11 la carica del Vieste con una grande azione corale in area, con batti e ribatti,  terminata con la bella conclusione dell’argentino Soria. Preludio, questo al gol partita messo a segno dal connazionale Brianese il quale, sugli sviluppi di un calcio di punizione dall’out di sinistra di Garcia, deponeva in rete con un perfetto colpo di testa. Seconda segnatura per l’attaccante argentino che a Vieste sta trovando i giusti stimoli per fare bene. Col vantaggio in saccoccia, l’Atletico non si fermava, trovando in Antonio Compierchio l’ariete con cui tentare ancora la via del goal. Il Compierchio show prendeva le mosse al 19′ con uno splendido tiro cross dalla destra che, però, nessuno dei compagni riusciva ad impattare in area piccola. Azione che si ripeteva quasi in fotocopia al 28′, più o meno dalla stessa posizione, che sfiorava l’incrocio dei pali. Ma era al 29′ che l’attaccante originario di Candela e con il Vieste nel cuore, si superava con un’azione partita da centrocampo che però veniva contrastata dai difensori Pinto e Amoruso i quali riuscivano a far sfumare l’intervento del giocatore viestano. Il primo tempo non aveva altro da raccontare. La ripresa si apriva con un ghiotta occasione per il Molfetta. Il subentrato Corallo, riusciva a penetrare dalla destra e servire Albrizio il quale però, a pochi passi dalla porta calciava alto, mandando la sfera ben oltre la traversa. Il Vieste si faceva rivedere subito dopo sugli sviluppi di un calcio d’angolo: Brianese appoggiava ad Albano il quale però concludeva con un rasoterra che si spegneva a fondocampo sfiorando il secondo palo. Al 23′ ancora Vieste con l’instancabile Compierchio che serviva al centro il subentrato Triggiani il quale sparava un bolide diretto in rete ma che veniva respinto involontariamente da Festa che riceveva il pallone sul volto. Al 45′ l’arbitro, il sig. Doronzo di Barletta, assegnava un calcio di rigore al Molfetta per un presunto atterramento (in realtà un innocuo contatto) di Pinto ad opera di De Vita. Un vero regalo al Molfetta che poteva trasformarsi in beffa per l’Atletico Vieste se non fosse stato per la bravura del portiere Tucci che parava il tiro di Albrizio, oggi in netta giornata negativa.

Meritata vittoria, come detto, per l’Atletico Vieste che, come formica operaia, sta risalendo pian piano la classifica allontanandosi dalle sabbie mobili.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni