GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Vieste – Parcheggiatore abusivo truffa turista svizzero, denunciato dalla polizia municipale

143

parcheggio1E’ successo  a Vieste, dove un turista, che da circa venti anni trascorre le proprie vacanze, ha sostato la propria autovettura in un’area adibita alla sosta a pagamento per mezzo di apparecchiature elettroniche, cosiddette “parcometri”. Ha raccontato, sporgendo denuncia alla polizia municipale, che una persona si è avvicinata e dopo essersi presentata come “parcheggiatore autorizzato” gli ha chiesto il pagamento di una somma di euro 5, facendo perdere le proprie tracce dopo aver intascato il denaro.
Dopo la denuncia, il personale  di polizia forniva immediata  assistenza al turista,  mostrandogli, tra l’altro,  alcune fotografie segnaletiche, dalle quali, grazie alla collaborazione dell’ospite, gli agenti risalivano all’identità dell’autore di quanto  accaduto. Il responsabile, dopo l’identificazione,  veniva deferito alla competente autorità giudiziaria presso la procura della Repubblica del  tribunale di Foggia. Dell’accaduto venivano  informati il comandante la polizia municipale, maggiore Michele Manzi, e il sindaco Giuseppe Nobiletti.

Dal comando di polizia municipale di Vieste, ancora una volta,  fanno sapere che, salvo che  il  fatto  costituisca  reato,  coloro  che esercitano abusivamente, anche avvalendosi di altre  persone,  ovvero determinano  altri  ad   esercitare  abusivamente   l’attività   di parcheggiatore  o  guardiamacchine,  sono  puniti  con  la  sanzione amministrativa  euro 1.000  a euro 3.500.  Se nell’attività sono impiegati minori, o  nei  casi  di reiterazione, la sanzione amministrativa pecuniaria è aumentata  del doppio.  Si applica,  in  ogni  caso,  la  sanzione  accessoria  della confisca delle somme percepite,  secondo  le  modalità  indicate  al titolo VI, capo I, sezione II”,  ai sensi dell’articolo 7 comma 15 bis del codice della strada e che tale articolo è stato di recente modificato per effetto del D.L. 20.02.2017 n. 14, convertito con modificazione nella legge 18.04.2017 n. 48. Quindi invita la cittadinanza a collaborare, segnalando tempestivamente casi del genere tempestivamente.

 

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni