GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Bit di Milano – Turismo, in 3,7 milioni hanno scelto la Puglia

94

pugliaSono stati 3,7 milioni i turisti che nel 2016 hanno scelto la Puglia come destinazione turistica, mentre le presenze sono state 14,4 milioni con una permanenza media di circa quattro notti. In crescita il turismo internazionale che ha totalizzato un +16 per cento negli arrivi e un +12 per cento delle presenze, per un tasso di internazionalizzazione che continua a crescere e nel 2016 ha sfiorato il 23 per cento degli arrivi.

Tra i mercati stranieri più dinamici ci sono Francia e Regno Unito. Sono alcuni dei dati sull’andamento del turismo presentati dalla Regione Puglia alla Bit, la Borsa internazionale del turismo che si tiene alla Fiera di Milano fino a domani.

Nel 2017 la Puglia punta a diventare destinazione turistica tutto l’anno e non solo durante la stagione estiva. «Stiamo costruendo nuovi prodotti turistici incentrati su arte e cultura – ha spiegato l’assessore all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia, Loredana Capone -, sport e gastronomia, natura, adattandoli alle esigenze e ai bisogni dei viaggiatori contemporanei».

Per sviluppare un turismo 365 giorni l’anno è stato creato il Piano strategico Puglia365, sulla base delle indicazioni del piano nazionale del Ministero dei Beni culturali. La Regione ha impegnato 36 milioni di euro destinati a promozione, accoglienza e innovazione soprattutto di prodotto, per il 2017 sono già stati stanziati 12 milioni di euro.

Tra le attrazioni del 2017 ci sarà anche il Giro d’Italia, che toccherà località come le gravine di Massafra ad Alberobello, i monti del Gargano, passando per la Puglia imperial. «I dati ci mostrano che l’attrazione della Puglia va oltre la stagione estiva – ha continuato l’assessore – noi puntiamo a un turismo anche per il mare d’inverno, con la nostra offerta che spazia dai borghi, ai parchi naturali, alla cultura e all’arte».

A questo si aggiungono il cibo e i prodotti del territorio: «Turismo e agricoltura devono andare di pari passo – ha sottolineato Leonardo Di Gioia, assessore alle Risorse agricole della Regione Puglia -. I Gal, gruppi di azione locale, sono molto diffusi e diventeranno delle vere e proprie agenzie di sviluppo dell’offerta turistica».

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni