GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

VIESTE – Il castello torna ai viestani, firmato l’accordo con la Marina Militare

620

Giornata storica, per Vieste, quella di oggi. Nella Sala Normanna del Castello Svevo-Angioino è stata firmata, infatti, la lettera d’intenti programmatica tra Marina Militare, Regione Puglia, Comune di Vieste e Difesa Servizi S.p.A. – società in house del Ministero della Difesa che si occupa della valorizzazione degli asset del Dicastero – con lo scopo di dare seguito a un dedicato Protocollo d’Intesa per la valorizzazione ad uso duale dello stesso Castello.
Momenti di vera emozione per il traguardo raggiunto e che corona il grande sforzo intrapreso dall’Amministrazione comunale a guida Nobiletti, che è riuscita, dopo tanti anni di cui si è sempre parlato ma mai concretizzato, a riconsegnare ai viestani il loro castello e che la stragrande maggioranza di loro non ha mai visitato.
A rappresentare le parti, il dott. Aldo Patruno, Direttore dipartimento Turismo e Cultura della Regione Puglia, il sindaco di Vieste, Giuseppe Nobiletti, il contrammiraglio Andrea Gioacchino Ventura, capo del IV reparto Logistica e infrastrutture della Marina militare, l’amministratore delegato di Difesa Servizi, dottor Luca Andreoli. Presente anche l’Ammiraglio di Divisione, Flavio Biaggi, Comandante del Comando Marittimo Sud. Per il Comune di Vieste presenti gli assessori, Graziamaria Starace (Cultura) e Rossella Falcone (Turismo), il presidente e vice presidente del Consiglio comunale, Michele Lapomarda e Alessandro Del Zompo, il consigliere delegato, Alessandro Siena.
Con la firma di oggi si apre ufficialmente una collaborazione per sviluppare iniziative di razionalizzazione e valorizzazione del compendio militare (con esclusione delle parti strettamente militarizzate) in uso governativo al Ministero della Difesa-Marina Militare – in particolare il cortile esterno, il Bastione Ovest, la Sala Normanna, il Cortile interno, la serie di locali che si affacciano sul costone Sud-Est, e la Chiesa – e ubicato sul territorio comunale di Vieste, riconoscendo i grandi vantaggi derivanti dalla valorizzazione a “uso duale” (vale a dire assieme alla Marina Militare) con finalità culturali della struttura, ma anche per visite, incontri e relax. Previsto, infatti, anche un angolo bar-ristoro. La Regione Puglia finanzierà, per due milioni e mezzo di euro, i lavori di restauro completo e messa in sicurezza del Castello, sia nella parte interna sia in quella esterna.
Il Ministero della Difesa persegue l’obiettivo di favorire il recupero delle aree militari ancora necessarie all’operatività dello strumento militare, che si prestano a un utilizzo duale che ne consenta anche la fruibilità da parte della collettività, avvalendosi per tali finalità di Difesa Servizi S.p.A., società in house dello stesso Dicastero.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni

404