GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

VIESTE – Michele Abatantuono “Tarzan”, il custode del nostro mare

710

La sua, ormai, è una vera e propria missione. Ed è quella di ripulire il nostro bellissimo mare da tutti quei rifiuti che vengono trasportati dalle correnti o buttati da persone sciagurate ed ignoranti.  Lui si chiama Michele Abatantuono, alias “Tarzan”, e da qualche tempo fa parte della benemerita associazione di volontariato “Giacche verdi” di Vieste, preposta alla salvaguardia del nostro territorio e dell’ambiente in genere.

Ed è così che quasi tutti i giorni, il buon Michele, specie nell’ambito portuale, provvede a recuperare non solo tutto quello che galleggia in superficie, ma che è anche depositato sui fondali. La foto mostra i rifiuti recuperato nella giornata di ieri.

Ma Michele “Tarzan” è anche un ottimo “segugio” di reperti archeologici finiti in fondo al mare. Proprio qualche giorno fa ha rinvenuto, nei pressi dell’isola del faro di Santa Eufemia, una preziosa anfora che gli esperti fanno risalire al IV secolo a.C.. Anfora che sarà ora restaurata per poi essere esposta nel nostro museo archeologico “Michele Petrone”. Per tale ritrovamento gli è stato concesso un compenso che Michele, da galantuomo qual è, oltre che grande innamorato della nostra Vieste, ha deciso di devolvere alla suore di San Francesco. Un bel gesto. Come quelli che quotidianamente pratica per tenere sempre più pulito il nostro mare e difenderlo da chi, con sciatteria ed ignoranza, contribuisce a inquinarlo.

Bravo Michele. Meriti il plauso e l’applauso di tutti i viestani.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni

404