GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

MATTINATA – Circoscritto l’incendio a “Zagare-Scapone”, evitata evacuazione di residence

730

Hanno dovuto lavorare per tutta la notte le decine di uomini impegnati nelle operazioni di spegnimento del vasto incendio scoppiato nel pomeriggio di ieri in località “Zagare-Scapone”, una delle più belle e affascinanti del Gargano, sulla costa tra Vieste e Mattinata, in territorio di quest’ultimo comune.

Anche se al momento sono ancora attivi alcuni piccoli focolai, le fiamme sono state circoscritte e uno dei due fronti attivi è stato domato all’alba di oggi. Le operazioni di spegnimento sono state particolarmente difficoltose a causa dell’orografia del terreno, del tutto scosceso e a strapiombo sul mare. Per cui non si è potuto intervenire direttamente con i mezzi a disposizione. Tutto, quindi, è stato più complicato, mettendo a dura prova le squadre di pronto intervento giunte sul posto. Come detto, al momento la situazione è sotto controllo, anche se sono attive alcune ceppaie che potrebbero riprendere vigore con l’aumentare dell’intensità del vento.

Ad operare, oltre ai vigili del fuoco di Manfredonia, Foggia e Bari, è tornato alle prime luci dell’alba un canadair (intervenuto anche ieri fino all’imbrunire) che sta effettuando diversi lanci d’acqua al fine di arginare completamente l’eventuale avanzamento delle fiamme. L’impegno è stato notevole per le squadre intervenute, vale a dire Protezione civile “Pegaso” di Vieste, Gev Capitanata-Nucleo operativo, sempre di Vieste, personale Arif di Mattinata, Monte Sant’Angelo e Vico del Gargano, Polizia Locale Mattinata, Polizia Stradale, Carabinieri e volontari.

In via precauzionale, nella tarda serata di ieri, era stato predisposto un piano di evacuazione per circa ottanta persone di un residence della zona. Era stata individuata, a tal fine, una struttura ricettiva a Vieste dove fare confluire i turisti. Ma, per fortuna, il rallentamento dell’avanzare delle fiamme, ha fatto sì che non si attivasse alcun allontanamento.

Presenti sul luogo del rogo il sindaco di Mattinata e il direttore tecnico dei soccorsi (Dts) dei vigili del fuoco. Il presidente della Regione Puglia, insieme al vice presidente, è stato in contatto costante con la sala operativa unificata permanente (Soup) della Protezione Civile e con il sindaco di Mattinata, per monitorare le operazioni di spegnimento dell’incendio.

Dopo le operazioni di bonifica, si saprà con esattezza quanti sono gli ettari di pineta e macchia mediterranea percorsi dal fuoco. Ma è quasi certo che non saranno meno di trenta.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni