GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

VIESTE – “Un caso di innocenza”, il nuovo romanzo di Raffaele Pennelli

486

Raffaele Pennelli torna in libreria con un nuovo romanzo dal titolo “Un caso di innocenza”. Il romanzo rispecchia il sostrato ai margini della legalità, tipico dell’entroterra garganico e appartiene ai generi thriller e gialli. Non c’è alcun riferimento a persone e a fatti realmente accaduti, ma sottolinea le caratteristiche tipiche che affondano le origini nella tradizione patriarcale indigena ed è calato nelle attuali problematiche.
Raffaele Pennelli, nato ad Apricena nel 1936,si è laureato in lingue e letterature straniere presso l’Università degli Studi di Urbino e ha insegnato lingua inglese presso la scuola media “Dante Alighieri” a Vieste, dove risiede. È socio fondatore
dell’Associazione “Il Gargano nuovo”, periodico di cui è stato redattore per circa quarant’anni. Attualmente è presidente del centro anziani della città.
Le sue precedenti pubblicazioni sono state: “La guerra di Leon”, “L’ultima arringa”, “Dal buio alla luce”. Nel 2006 è giunto terzo al ‘Premio Artistico Liberarte’ di Mattinata, con il lavoro teatrale “Viva Dio e Francesco II”. Nel 2020 si è aggiudicato il primo premio con la poesia “Virus ingrato” al Concorso Undicesimo ‘Mirella Bojardo’ indetto dal Comune di Pojana
Maggiore. Insieme al maestro d’arte Saverio Sciancalepore organizza la rassegna poetica “L’ora dei Poeti… era ora!”

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni