GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

PESCHICI – Il sindaco Tavaglione: “Zona rossa per salvare l’estate e l’economia”

1.502

Sono 74 le persone in attesa di conferme circa la loro positività Covid a Peschici. “È veramente un numero molto alto per la popolazione residente”, ha detto il sindaco Franco Tavaglione comunicando gli ultimi dati arrivati dalla Prefettura di Foggia. “L’errore di qualcuno – pochi – compromette tutti gli altri”, ha detto prendendosela con chi “ritenendo di fare il furbo, si è messo a fare cose che non potevano essere assolutamente fatte, vietate dal Dpcm”.
Ha annunciato “decisioni dolorose e drastiche, ma necessarie” per salvaguardare la comunità e anche per salvare la Pasqua e la “nostra estate, il periodo dove si lavora veramente, perché grazie all’industria turistica i peschiciani vivono con decoro e dignità”. Bar e ristoranti, nonostante la Puglia sia in zona gialla, saranno chiusi per 10-14 giorni perché “è lì che si crea assembramento”.
Con apposita ordinanza, il sindaco indicherà orari diversificati per gli esercizi commerciali: i tabaccai, ad esempio, potranno restare aperti dalle 7 alle 14, la chiusura dei negozi sarà anticipata alle 19.30 o 20 (al momento non hanno limitazioni di orari a parte il coprifuoco). Sarà sospeso anche il mercato giornaliero. Rimarranno aperti i negozi che vendono beni di prima necessità e generi alimentari.
Nel precedente aggiornamento in diretta social di mercoledì 24 febbraio, Franco Tavaglione aveva denunciato il caso di una palestra che aggirava i divieti consentendo ai suoi associati di accedere ai locali. “Da questa palestra sono venuti fuori dei positivi”, aveva riferito. Al 22 febbraio risultavano 17 positivi. Già dieci giorni fa aveva minacciato la zona rossa nel caso fossero aumentati i contagi.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni