GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

CHIUSURA GALLERIA – Gatta (FI): “Insopportabile presa in giro dell’Anas, Giunta regionale intervenga”

240

“Adesso basta! Sulla galleria “Monte Saraceno” c’è qualcuno che, probabilmente, pensa di poter prendere in giro le istituzioni e tutta la comunità. L’ennesima chiusura, appena annunciata dall’Anas, dal 6 al prossimo 23 maggio, in barba a tutti gli impegni assunti, è un danno incommensurabile a cittadini e operatori economici. Ci sono stati giorni, tanti giorni, in cui il cantiere non ha lavorato affatto e questo è documentabile. Come è dimostrabile che quando ha lavorato, spesso vi erano solo due, massimo tre operai. Ridicolo, in una galleria lunga chilometri. Dovevano ricordarsi oggi, con la stagione estiva alle porte e copiosi flussi turistici ormai pronti a riversarsi nel nostro meraviglioso territorio, di chiudere nuovamente la galleria? Sul punto, presenterò a strettissimo giro un’interrogazione per sapere se l’Anas abbia comunicato, e se sì quando, al Presidente della Regione e/o all’assessore competente al ramo, la nuova chiusura e come si intendano ristorare gli operatori che subiranno inevitabilmente ulteriori danni: l’orario di chiusura sarà dalle 19 alle 6 del mattino, il che comprometterà gravemente le attività dei centri interessati. Su questo chiederò delucidazioni alla Giunta regionale: gli impegni assunti pubblicamente e formalmente dall’Anas erano completamente diversi. In un comunicato del 6 giugno dello scorso anno, infatti, l’Anas rendeva noto che dalle 7,30 di lunedì 17 settembre (2018) le attività lavorative sarebbero riprese H24 fino all’ultimazione dell’intervento, previsto “entro i primi mesi del 2019”. Adesso arriva questo ulteriore annuncio, che ferisce il territorio e danneggia i lavoratori pendolari, gli operatori economici, i cittadini tutti. Non consentiamo a nessuno di prenderci in giro. L’Anas sia più seria e tenga fede agli impegni assunti, impiegando forza lavoro in congruo numero ed evitando a tutti noi di vivere ulteriori disagi. In altre nazioni, con i tempi di cui al cronoprogramma dell’Anas, avrebbero costruito un aeroporto… Che pena!!”

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni