GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

L’Atletico Vieste a Bisceglie per continuare ad inseguire il sogno play-off

180

Ultimi scampoli del campionato di Eccellenza pugliese. Oggi si gioca la 28esima giornata e l’Atletico Vieste sarà impegnato a Bisceglie, contro l’Unione calcio, che lotta per la zona salvezza.

Forte del successo interno di domenica scorsa ai danni della Molfetta sportiva ( 4 – 1 il risultato finale), il team di mister Bonetti non demorde e lotterà fino alla fine per tentare di giocarsi i play-off. Impresa un po’ difficile, anche per via di uno strano e penalizzante regolamento che non consente la disputa degli spareggi se tra la seconda classificata e la quinta vi è un margine superiore a sei punti. Regola poco accettata dalle squadre, anche perché vanifica tutto il lavoro svolto nel corso del campionato. Attualmente, l’Atletico Vieste si trova a 16 punti dalla seconda, vale a dire il Brindisi, ma, nonostante tutto crede ancora di potercela fare. Dice, infatti, Pippo Caruso, difensore di pregio del Vieste: “Noi onoreremo il campionato fino alla fine. Sino a quando la matematica non ci condannerà, faremo la nostra parte per accumulare più punti possibili. La partita di domani (oggi per chi legge, ndc) forse è più importante per i nostri avversari, che devono salvarsi, ma noi l’affronteremo con entusiasmo e determinazione, come sempre”.

Pippo Caruso si dice soddisfatto per come si è sviluppato il campionato che sta per finire. “A livello personale sono stato sempre titolare, quindi è andata molto bene. Ma è tutto il reparto difensivo dell’Atletico che ha fatto bene, dal portiere agli altri componenti la retroguardia. Non per altro, secondo le statistiche, la nostra risulta tra le migliori difese del campionato. Abbiamo fatto un ottimo torneo, siamo partiti forte e continueremo a farlo, fino all’ultima partita contro il Barletta del 7 aprile daremo il massimo”.

Sulla partita di oggi contro l’Unione calcio Bisceglie, 13esima in classifica con 27 punti, è Bonetti ad esprimersi. “Non guardiamo la classifica e riteniamo anche questa partita difficile. Ci ritroveremo una quadra che, proprio per il posto che occupa in classifica, si presenterà con uno spirito battagliero, per lucrare i tre punti in palio che servono per allontanarsi dalla zona pericolosa.   Ma i tre punti servono anche a noi, perché accarezziamo ancora il sogno dei play-off. Io ci credo, e penso che ai sogni non bisogna mai rinunciare, almeno fino a quando la realtà di dice “sì” o “no” ”.

Bonetti è contento della sua squadra e delle soddisfazioni che ha dato e che continua a dare. “La squadra – afferma – sta bene in salute. Ho a disposizione ventiquattro atleti che fremono per giocare tutti da titolare, tanto che faccio quasi fatica a scegliere la formazione domenicale. Ma questo fa parte della strategia volta a far crescere i ragazzi. E’ vero che la maturazione passa dal gioco, ma a volte bisogna guardare in faccia la realtà e anche sedersi in panchina aiuta a cresce e a maturare”.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni