GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

L’ANNO CHE VERRA’ – “Lasciatevi toccare il cuore da Dio”, gli auguri di don Tonino Baldi

221

Ben venga il 2019! Speriamo che il nuovo anno sia migliore dell’anno passato…

 Ma, sbaglio o le stesse cose le abbiamo dette anche l’anno scorso a conclusione del 2017, e così anche a conclusione degli anni precedenti?

Davvero credete che sia l’anno, cioè il tempo umano che passa, a rendere migliori o peggiori le sorti dell’uomo?

Personalmente penso che sia proprio il contrario. Perché è l’uomo che con il suo comportamento rende buone o cattive le sorti dei suoi contemporanei.

Allora a me vien voglia di non dire più: Auguri perché il nuovo anno 2019 sia migliore del 2018. Ma, auguri perché l’uomo del 2019 sia migliore di quello del 2018.

Perché più l’uomo è buono e più anche l’anno è buono.

E credo fermamente che la vera bontà non può venire dall’uomo soltanto con le sue sole forze e volontà perché è soprattutto Dio a rendere buono l’uomo  quando gli tocca il cuore.

Allora gli auguri più veri che voglio farvi sono proprio questi: lasciatevi toccare il cuore da Dio e lasciate che il tempo dell’uomo venga avvolto dal tempo di Dio.

L’uomo guarda al tempo che passa, Dio invece ci dona il tempo immortale ed eterno.

E’ il mistero del Santo Natale che stiamo celebrando in questi giorni.

In Gesù Dio si fa piccolo per farci diventare grandi, si fa uomo per farci diventare figli di Dio, si fa mortale per renderci immortali, si fa pane per saziare la nostra fame.

Allora non mettiamoci solo la bramosìa dell’vere e del possedere con avidità.

Soprattutto mettiamoci davanti alla nostra coscienza perché i nostri propositi siano davvero migliori per il nuovo anno.

Essere, non avere! E’ il primo degli impegni e dei desideri che dovremo esprimere allo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre.

Ed essere vuol dire sconfiggere le nostre cattiverie e le nostre avidità, le nostre prepotenze e falsità.

Sarà davvero un anno nuovo e meraviglioso se nuovo e meraviglioso sarà il cuore mio, il cuore tuo, il cuore nostro e il cuore di tutti.

Allora auguri non perché un anno se ne va e un altro viene. Ma perché con l’anno vecchio devono andar via tutte le brutture che abbiamo pensato, desiderato e fatto nell’anno e negli anni passati.

E auguri perché ciascuno di noi dia spazio al bene che cerca la felicità di tutti e per questa, lotta e si mette in discussione.

Dio ci benedica tutti. Auguri! Buon cuore nuovo per il 2019!

don Tonino Baldi – Parroco di Gesù buon Pastore

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni