GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Vieste – Da tre giorni al buio il viale dell’Antico Porto Aviane, pericolo per pedoni e automobilisti

1.143

Lettere in redazione.

“Da tre giorni è completamente al buio il viale dell’Antico porto Aviane, l’importante strada di Piano che collega il lungomare Europa con l’innesto della Statale 89 per Peschici.
Un buio pericolosissimo per un’arteria molto trafficata e che si incunea in un quartiere densamente abitato, con la presenza di scuole e parrocchia. Proprio qualche sera fa, su quella strada si è verificato l’ennesimo incidente stradale, con un’autovettura finita fuori strada e balzata sul marciapiede, abbattendo un palo della segnaletica e danneggiando anche un palo della pubblica illuminazione.

Nonostante la segnalazione, anche ieri sera e la scorsa notte, la strada è rimasta del tutto al buio, pur di fronte ad un traffico intenso che ha interessato il ponte del 2 giugno.
Purtroppo il viale dell’Antico porto Aviane non è l’unico a soffrire di una gestione della pubblica illuminazione alquanto precaria (per usare un’eufemismo). Molte altre strade di Vieste, infatti, risultano parzialmente oscurate a causa di corpi illuminanti che rimangono spenti per giorni e settimane. Tanto per citare alcuni esempi (per quelli che sono riuscito a vedere io), via Verga (ultimo palo spento da tempo immemore), prosecuzione della stessa strada (di fronte giardini Papa Giovanni), palo spento; via Tommaseo (sospensione spenta), corso Fazzini e viale Marinai d’Italia (oltre quindici corpi illuminanti spenti), rotonda marina piccola (fari intermittenti), via Ripe – centro storico (due lampioni spenti da settimane), piazzale Paolo VI – a fianco campo sportivo (buio pesto).
Insomma, un servizio che funziona poco. Anzi, pochissimo”.

Un cittadino attento che vuol bene a Vieste.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni