GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Vieste – Il trabucco di San Lorenzo torna a dominare la baia, il 7 giugno l’inaugurazione

Grande opera di recupero dell'Associazione "La rinascita dei trabucchi storici del Gargano"

112

Gli manca soltanto quella rete che gli farà da vestito per mostrarsi in tutto il suo splendore. Il Trabucco di San Lorenzo, la cui inaugurazione è prevista il prossimo 7 giugno, è il terzo ‘Gigante del mare’di Vieste a tornare in vita grazie all’associazione “La Rinascita dei Trabucchi Storici” che da sei anni è attiva sul territorio garganico e che negli ultimi tre ha riportato in attività anche i trabucchi di Molinella e Punta Lunga.

Entrambi sono diventati ormai meta obbligata per i tanti turisti che optano per il viaggio esperenziale e che amano diventare protagonisti attivi di simulazioni di pesca guidate dai mastri trabuccolanti. Basti pensare che in soli tre anni il Trabucco di Baia Molinella ha ospitato quasi 10mila persone, mentre quello di Punta Lunga, i cui lavori sono terminati a maggio dell’anno scorso, ne ha accolte circa 500.

Ora toccherà anche a quello di San Lorenzo, già scelto come location ideale per lezioni di yoga grazie ai lavori di consolidamento effettuati l’anno scorso e che dal 7 giugno prossimo sarà pronto ad accogliere tanti turisti desiderosi di conoscere una tradizione che si tramanda da ormai 130 anni.

“Sono orgoglioso di far parte di questa meravigliosa squadra – ha dichiarato Matteo Silvestri, presidente dell’Associazione ‘La rinascita dei Trabucchi Storici’- perché insieme stiamo facendo riappropriare il Gargano di un simbolo di grande unicità. A breve consegneremo al territorio un altro trabucco, quello di San Lorenzo, i cui lavori strutturali sono terminati a fine aprile. Mancano soltanto l’istallazione delle carrucole e della rete che gli artigiani stanno realizzando a puntino come un abito da sera su misura”.

Altro motivo di orgoglio dell’Associazione è quello di avere creato l’Accademia dei mastri trabuccolanti dove gli anziani (Natale Masella, Giuseppe Langianese, Michele Traia e Antonio Scirpoli), insegnano ai giovani (Anna Ranieri, Daniele Langianese, Massimo Masella, Matteo Voto e Michele Spalatro) le tecniche di costruzione e di pesca, trasformando i cantieri in perfetti laboratori didattici.

Anche quest’anno, per raccogliere fondi che aiutino a riportare in vita altri Trabucchi, l’Associazione ha organizzato una cena di beneficenza che godrà del contributo di due noti chef del Gargano Leonardo Vescera e Domenico Cilenti che porteranno in tavola i sapori di Vieste e Peschici, territori che accolgono più trabucchi sulle proprie coste.

La cena è in programma domenica 13 maggio alle 20.00 presso il ristorante “Il Capriccio” di Vieste. Il ricavato della serata sarà interamente devoluto all’opera di promozione, manutenzione e restauro dei giganti di legno.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni