GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

PPI di Vieste – Democratici e Socialisti: “Ricorre al Tar contro la delibera regionale”

I gruppi consiliari “Democratici” e “Socialisti” chiedono il ricorso al TAR per salvare il P.P.I.di Vieste e Vico del Gargano.

Dall’incontro fra Regione Puglia e ASL scaturisce in maniera inequivocabile che i Punti di Primo Intervento (PPI) saranno trasformati in postazioni di 118 nonostante il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano il 10 novembre 2017 asseriva, anche mediante affissione di manifesti, che “la Regione Puglia non ha alcuna intenzione di chiudere i PPI di Vieste e Vico del Gargano”.
Il personale del 118, per stessa ammissione di Giancarlo Ruscitti “potrà (e dovrà) garantire interventi anche al di fuori della postazione” lasciando il presidio senza assistenza per il resto della popolazione per un periodo non quantificabile, dimenticando però che Vieste e Vico del Gargano distano più di un’ora dai primi ospedali e non sono servite da adeguate reti viarie.

Poichè siamo stanchi di rassicurazioni e false promesse e non possiamo assolutamente tollerare la perdita del PPI di Vieste chiediamo al nostro Sindaco di coinvolgere tutti i sindaci del distretto socio sanitario ASL n. 53 e di promuovere ricorso al TAR al fine di salvaguardare appieno la salute pubblica e prevenire eventuali problematiche ai cittadini. A questo proposito è bene ricordare che il D.M. 70 prevede una deroga per il nostro territorio per quanto riguarda i PPI e prevede anche un ospedale di comunità con almeno dieci posti letto di medicina con posti letto di chirurgia ed un vero e proprio pronto soccorso. Sarebbe quindi ora di invitare chi di dovere a rispettare la legge!
Vieste, 23.04.2018

I consiglieri comunali:

Rita Incoronata CANNAROZZI

Paolo PRUDENTE

Michele LAPOMARDA

Iscriviti per ricevere le notizie dell'ultima ora di tutto il Gargano
Iscriviti
Chiudi