GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Atletico Vieste – Match clou contro l’U.S. Bitonto

Assenti Sciacca e Ranieri per infortunio

358

Turno infrasettimanale per il campionato regionale di Eccellenza, prima della pausa pasquale.

Oggi, infatti, si giocherà la 27esima giornata e l’Atletico Vieste sarà impegnato, tra le mura amiche del “Riccardo Spina”, contro l’US Bitonto, squadra di alta classifica, anche se ultimamente sta registrando alcuni problemi. I garganici sperano di continuare con la striscia positiva (sono sette i risultati utili consecutivi) e di poter mettere in saccoccia i tre punti in palio, che garantirebbero loro la matematica salvezza.

Mister Bonetti, però, dovrà far a meno di due giocatori importanti. Si tratta dell’italo-argentino, Damian Sciacca, e dell’esterno, Pasquale Ranieri. Entrambi, infatti, sono reduci da infortuni e dovranno rimane fermi ai box per un po’. <Sono giocatori che hanno il loro peso – sostiene in merito Bonetti – per cui la loro assenza si farà sentire. Ma, come dico sempre, chi li sostituirà saprà fare bene e non farà rimpiangere la loro mancanza>.

Si sa, però, che in partite importanti come quella di oggi, tutti vorrebbero giocare per dare il proprio contributo alla squadra. Amareggiato, quindi, Damian Sciacca che, giunto a Vieste nel mese di dicembre, si è già ritagliato un ruolo di leader, andando in rete ben cinque volte, pur ricoprendo un ruolo non prettamente suo. <Sono molto contento per ciò che sto facendo con l’Atletico Vieste – dice Sciacca – anche perché non mi aspettavo, all’inizio di questa avventura italiana, di poter giocare in questo modo. Il calcio mi piace tantissimo – aggiunge – e lo sento davvero mio. Per questo mi alleno molto, ascolto i consigli di mister Bonetti, che ammiro, e anche dei miei compagni di squadra con i quali ho un ottimo rapporto perché mi hanno accettato fin dall’inizio, anche se non mi esprimo molto bene in italiano>.

Damian Sciacca racconta di aver iniziato ad innamorarsi del gioco del calcio a quattro anni. <Il calcio è tutto per me – afferma – e fin da piccolo il pallone è stato il mio compagno di gioco preferito. Ora sono contento di essere arrivato in Italia e spero di poter fare sempre bene, perché il calcio italiano è molto diverso da quello argentino. Qui si ha molto più spazio, si può giocare di più la palla, cosa che non avviene in Argentina. Per questo mi piace il calcio italiano e mi trovo bene>.

Come detto, Sciacca è dispiaciuto per non poter giocare oggi contro l’US Bitonto. <Avrei voluto tanto essere in campo – dice in merito – perché so quanto sia importante questa partita. Il Bitonto verrà a Vieste per portarsi via i tre punti, perché ha necessità di vincere per ambire al passaggio di categoria. Da parte nostra, vogliamo vincere la partita per assicurarci la salvezza. Quindi, sarà senz’altro un bell’incontro, molto motivato. Purtroppo, mi dovrò accontentare, soffrendo, di vederlo dalla tributa>.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni