GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Il noto psichiatra Paolo Crepet a Vieste, sabato 17 marzo, per il seminario sul “Rischio Educativo”

Iniziativa voluta dall’Assessorato alla politiche sociali e della Cultura, retto da Graziamaria Starace, in collaborazione con il Circolo Didattico “Gianni Rodari”

297

Sarà per due giorni a Vieste il notissimo psichiatra, Paolo Crepet, volto noto anche in televisione per la partecipazione a tante trasmissioni, come “Porta a porta”, ad esempio. La presenza di Crepet a Vieste si inserisce  in una iniziativa, voluta dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione e Cultura, retto da Graziamaria Starace, in collaborazione con il Circolo Didattico “Gianni Rodari”,  sulla tematica del “Rischio educativo” e intende portare un valido aiuto agli operatori della scuola, ai genitori, agli studenti e ai semplici cittadini. L’evento si svolgerà sabato, 17 marzo, con inizio alle ore 15:45 nel cine-teatro Adriatico.

“Mai come oggi una generazione di giovani vive altrettanto benessere e disarmante vulnerabilità. Ragazze e ragazzi cresciuti senza conoscere il senso della frustrazione e del dolore, che tentano di sopravvivere aggrappati a un presente imbalsamato di privilegi, terrorizzati da un futuro insicuro. Identità fragili alle prese con famiglie fragili. Genitori eternamente indecisi tra il ruolo di amici o complici, fra severità e buonismo, controllo e fiducia. Mai come oggi i giovani devono affrontare una società incapace di prestar loro l’attenzione e il rispetto, i piccoli segni di affetto e i grandi ideali di cui hanno bisogno.
Da anni Paolo Crepet viaggia lungo l’Italia incontrando genitori, studenti, insegnanti, educatori, per comprendere i motivi di questa crisi silenziosa che attraversa la scuola e la famiglia. Dal suo lavoro di ascolto sono nate le riflessioni contenute in diversi suoi libri che parlano di una sola, grande e dimenticata questione: l’emergenza educativa. Perché, come sostiene Crepet, il rischio piú grande è “che i nostri ragazzi siano costretti – come i trapezisti di un circo – ad attraversare la vita in equilibrio su una corda sospesa nel vuoto. Mentre gli adulti non sembrano piú in grado di alzare il loro sguardo al cielo” “.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni