GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Altetico Vieste, rammarico per il mancato successo sul Barletta, ma va bene lo stesso

Splendida rete di Raiola, poi un rigore molto dubbio regala il pareggio alla squadra di Franco Cinque

116

Secondo risultato utile di fila per l’Atletico Vieste che, con tanto rammarico e proteste, strappa via un punto dal fortino del Barletta 1922, dando continuità alla vittoria di domenica scorsa ai danni dell’Atletico Aradeo. Accade tutto nel secondo tempo: vantaggio biancoceleste con Raiola, che al 23′ finalizza al termine di un contropiede a dir poco fantastico, pari barlettano al 38′ con Grumo che ribadisce in rete un precedente rigore respinto da Tucci sull’ex Trotta.

CRONACA – Franco Cinque recupera in extremis Saani che va in panchina, ma è costretto a rinunciare al lungodegente Varola e a Cristallo. Il tecnico sipontino si affida ad un 4-3-3 che vede Trotta, uno dei tantissimi ex in campo e non solo, supportato ai due lati da Lieggi e Laboragine. Dalla parte opposta Bonetti deve fare ancora a meno di Compierchio e De Vita, ma recupera dopo quasi un mese di stop Triggiani che si accomoda in panchina. 3-4-3 per il tecnico di Larino con Sciacca in avanti sostenuto sulle due corsie da Raiola e Kanatè.

La posta in palio è importantissima, soprattutto per i padroni di casa. Primo tempo molto tattico in cui si registrano solamente le conclusioni di Milella e Cicerelli, la prima altissima, la seconda deviata in calcio d’angolo da Tucci. Per i biancocelesti da registrare un ottima performance del pacchetto arretrato e qualche bella verticalizzazione. Niente più per la prima frazione.

Il secondo tempo, invece, riserva ben altri ritmi. Al 12′ ci prova Trotta, ma il suo tiro è fuori bersaglio. Sei minuti più tardi contropiede garganico, gran conclusione di Raiola che chiama Maraglino alla deviazione in calcio d’angolo. Vantaggio viestano rimandato però al 23′: cross da sinistra di Albano, il numero 7 entra in area e batte l’estremo difensore barlettano con un diagonale dopo aver saltato Grazioso. Il Barletta dal canto suo reagisce allo svantaggio con un incornata da parte di Ola, su corner di Trotta, che termina alto di non molto. Al 37′ Ranieri, a vista del direttore di gara, commette un fallo in area ai danni di Milella. Rigore Barletta tra le mille proteste biancocelesti. Dal dischetto Trotta si lascia ipnotizzare da Tucci che respinge, prima del tap-in vincente del neo-entrato Grumo. Nei minuti finali sassata dai venti metri dello stesso numero 16 del Barletta che si stampa sul palo a Tucci battuto. É l’ultima emozione del match, dopo 5′ di recupero il direttore di gara manda le due squadre negli spogliatoi: Barletta-Atletico Vieste termina 1-1.

Ignazio Silvestri 

BARLETTA 1922 (4-3-3): Maraglino; Dattoli, Grazioso (30′ s.t. Grumo), Ola, Ronzino; Cicerelli, Berardi, Milella; Laboragine (17′ s.t. Saani), Trotta, Lieggi. A disposizione: Capossele, Fanelli, D’Ercole, Tommasi, Diterlizzi. Allenatore: Franco Cinque.

ATLETICO VIESTE (3-4-3): Tucci; Caruso, Sollitto, Ranieri; Di Nardo, Soria, Colella, Albano; Raiola, Sciacca, Kanatè. A disposizione: Innangi, Prencipe, Lucatelli, Andrada, Naselli, Vulcano, Triggiani. Allenatore: Francesco Bonetti.

ARBITRO: Claudio Giuseppe Allegretta della sezione di Molfetta (Ruggiero di Brindisi – Massari di Molfetta).

RETI: 23′ s.t. Raiola (AV), 38′ s.t. Grumo (BA).

NOTE. Al 38′ del s.t. Tucci respinge rigore di Trotta.

AMMONITI: Lieggi (BA); Ranieri, Kanatè, Sollitto (AV).

CORNER: 7-5 in favore del Barletta.

RECUPERO: 1′ p.t.; 5′ s.t.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni