GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Il presidente Emiliano: “Il PPI di Vieste non sarà chiuso ma potenziato”

235

ppi viesteSulla questione sanitaria a Vieste, e sul Gargano, interviene il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, alla vigilia dell’incontro promosso dal Comitato cittadino, riguardo la paventata chiusura dei PPI di Vieste e Vico del Gargano, che si terrà domattina presso il cinema Adriatico.

La lettera, inviata al presidente del Comitato, Vincenzo Disanti, e ai sindaci di Vico e Vieste, Sementino e Nobiletti, il presidente Emiliano rimarca quanto già fatto dalla Regione in tema sanitario sul Gargano, e quanto si intende ancora fare. Emiliano smentisce categoricamente che ci sarà la chiusura del PPI Vieste  ed, anzi, evidenzia che esso sarà potenziato assieme a tutta l’assistenza sanitaria.

Ecco il testo della missiva inviata dal presidente Emiliano all’avvocato Disanti.

“La ringrazio per l’invito che mio malgrado non ho potuto accogliere dovendo partecipare alla conferenza mondiale sul clima Cop23 di Bonn per difendere l’ambiente della nostra Puglia dal carbone.

Apprezzo l’attenzione da Lei dimostrata verso la Sua comunità, tuttavia Le ribadisco che la Regione non ha alcuna intenzione di chiudere i Punti di Primo Intervento di Vieste e Vico del Gargano. L’interlocuzione costante con il Direttore Generale della ASL di Foggia, Vito Piazzolla ha già prodotto una proposta di riorganizzazione e implementazione della rete territoriale di Emergenza Urgenza di cui i PPI Vieste fanno parte.

Gli stessi, infatti, subiranno anzi un rafforzamento divenendo Punti di Primo Intervento Territoriali (PPIT) che saranno integrati e coordinati nell’ambito della rete di emergenza territoriale. Tutto ciò Ii renderà più flessibili e per questo più funzionali alle esigenze di un territorio così complesso da gestire.

I PPIT sono infatti dotati di ambulanza medicalizzata H24 che in caso di impiego lascia comunque un altro medico presso la sede di PPI Vieste e di Vico del Gargano. Più volte, attraverso i miei collaboratori, l’Assessore Piemontese, il Direttore del Dipartimento di Promozione della Salute Ruscitti, il Dirigente della Sezione Strategie e Governo dell’Offerta regionale Campobasso, lo stesso Direttore Generale della ASL Piazzolla, ho rassicurato la popolazione di Vieste e degli altri comuni del Gargano che la situazione è costantemente monitorata e in forte evoluzione dal punto di vista degli investimenti.

La nostra attenzione è dimostrata anche dalle molte interlocuzioni formali, istituzionali e non:

– in data 2 febbraio 2017 il Direttore Generale Asl Piazzolla ha partecipato al consiglio comunale di Vieste;

– in data 11 aprile 2017 l’Assessore Piemontese, il Direttore del Dipartimento Ruscitti, il Dirigente Campobasso e il Direttore Generale Piazzolla hanno partecipato ad un incontro con i Sindaci dei comuni del Gargano;

– incontri e interlocuzioni, anche informali, con i referenti politici di cui sono sempre, costantemente, stato aggiornato e che si sono resi necessari per contrastare paventate chiusure o riduzioni dei livelli di assistenza.

Voglio precisare che le peculiarità del Gargano e la sua complessità non le scopriamo oggi; hanno certamente origini ben più antiche, ma solo in questi due anni, per la prima volta, sono stati assunti provvedimenti e iniziative concrete a supporto dell’assistenza sanitaria.

Consapevoli delle esigenze e peculiarità del territorio si è pensato ad un modello organizzativo flessibile che tenesse conto delle specificità del territorio. Per tale ragione la Direzione Generale ha proposto, per i periodi di maggiore affluenza turistica, il raddoppio delle ambulanze medicalizzate e del servizio di elisoccorso.

Iniziative poste in essere proprio con questa Amministrazione Regionale e con questa Direzione Generale che sono intervenute a sostegno delle comunità locali come non si era fatto negli anni precedenti.

A dimostrazione di ciò: nel 2015 abbiamo attivato un secondo elicottero a disposizione della popolazione garganica per i tre mesi estivi, mentre nel 2016 e nel 2017 per quattro mesi. Quest’anno, inoltre, abbiamo per lo stesso periodo assegnato una seconda ambulanza medicalizzata a Vieste e sperimentato i voli notturni con l’elicottero di Foggia.

La Direzione Generale, in costante contatto con il Sindaco Nobiletti, ha prodotto un protocollo d’intesa per l’istituzione del Presidio Territoriale di Assistenza che sarà sottoscritto la settimana prossima e che prevede il potenziamento dei servizi e delle attività. Sono previsti, infatti, una serie di interventi a partire dall’area dell’Emergenza Urgenza territoriale fino ad arrivare all’assistenza specialistica ambulatoriale. La stessa progettualità è prevista per il Presidio Territoriale di Assistenza di Vico del Gargano.

Inoltre, non appena la regolamentazione regionale in materia sociosanitaria sarà completata, sarà possibile attivare a Vieste anche un centro socio-educativo riabilitativo.

Oltre ai finanziamenti già assegnati e ai lavori in fase di realizzazione, attraverso i fondi FESR e nell’ambito dell’attivazione del Presidio Territoriale di Assistenza, saranno finanziati una serie di interventi di riqualificazione strutturale e tecnologica. Analoga attenzione è da noi rivolta a tutto il territorio di Capitanata.

Concludo dicendo che trovo paradossale (per non dire sgradevole) che si possa manipolare e strumentalizzare una realtà come questa, cosi delicata e complessa, tenuto conto che non vi è mai stata tanta attenzione verso il territorio come oggi.

Comprendo che Lei a causa di tali manipolazioni ha sentito il bisogno di mobilitarsi assieme ad altri cittadini e per questo comunque La ringrazio”.

Michele Emiliano

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni