GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Vieste – Poca differenziata, ecotassa al massimo. Pagheremo di più la Tari?

318

differenziata bidoni-2E’ tempo di ecotassa. La Regione Puglia ha pubblicato le aliquote per il tributo speciale dovuto per l’anno 2018 dai Comuni del Gargano (e dell’intera Regione). E lo ha fatto attraverso la pubblicazione del bollettino ufficiale: a livello garganico, i Comuni che pagheranno la tariffa massima, cioè 25.82 euro per ogni tonnellata di rifiuti prodotta (con raccolta differenziata inferiore. al 40% ), sono otto: Manfredonia, Vieste, Rignano Garganico, Carpino, Ischitella, Isole Tremiti, Peschici e Rodi Garganico. Comuni che hanno pagato la stessa cifra anche l’anno 2017. Sono usciti il Comune di San Marco in Lamis (pagherà la cifra di 22,59 euro per tonnellata, essendo passato tra i centri che hanno totalizzato la percentuale di raccolta differenziata che oscilla tra il 30 e il 40 per cento) e Lesina (6,97 euro a tonnellata raccolta oltre il 40 per cento). I Comuni di Mattinata e San Nicandro Garganico pagheranno invece 19,77 euro a tonnellata (rientrano nella fascia dei Comuni che hanno totalizzato una percentuale di raccolta differenziata tra il 30 ed il 40 per cento, ma con adeguamenti dei contratti di gestione del servizio di raccolta rifiuti ed elevata qualità della frazione organica raccolta in maniera separata). Per Mattinata si tratta della stessa cifra pagata lo scorso anno. Pagheranno invece 6,97 euro per tonnellata (con percentuale di raccolta differenziata superiore al 40 per cento ma anche con adeguamenti dei contratti di gestione del servizio di raccolta rifiuti ed elevata qualità della frazione organica raccolta in maniera separata, elevata qualità di raccolta degli imballaggi ed elevata qualità del sistema di monitoraggio e controllo della raccolta anche mediante sistema informativi) i contribuenti dei Comuni di Monte Sant’Angelo, Lesina, Cagnano Varano (idem nel 2017), San Giovanni Rotondo e Vico del Gargano. Per Monte Sant’Angelo, San Giovanni Rotondo e Cagnano Varano si tratta della stessa cifra pagata lo scorso anno. Va ricordato che l’ecotassa varia a seconda del risultato ottenuto dalle ammini-strazioni (anno 2016): si va da un minimo di 5,17 euro per ogni tonnellata per chi ha raggiunto una differenziata pari al 65% fino al massimo di 25,82 euro per chi scende sotto il 40%. L’ecotassa è pagata dai singoli Comuni che però possono decidere – in base anche ai loro bilanci – se recuperare la somma ridistribuendola tra i residenti e andando quindi ad inserirla sul conto Tari. Si tratta di un tributo speciale per il deposito in discarica dei rifiuti solidi istituito con legge nel 1995 anche se la norma è stata applicata con enorme ritardo. La tassa si applica «quando i rifiuti solidi vengono conferiti in discarica, smaltiti negli impianti di incenerimento senza recupero di energia, abbandonati o scaricati in depositi incontrollati», così è scritto nel provvedimento.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni