GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Eccellenza – Cinque partite tre sconfitte, non vanno bene le cose per l’Atletico Vieste

167

ATL VIESTE CASARANOATLETICO VIESTE – CASARANO   0 – 3

ATLETICO VIESTE: Tucci, Di Nardo, Olaberri (6′ st Coversano), Vulcano, Sollitto, Caruso, Garcia, Ranieri (44′ st Lucatelli), Triggiani (32′ pt De Vita),  Albano (42′ st Vescia), Brianese. A disp.: Innangi, Prencipe, Maiorano. All. Bonetti

 CONVERSANO: Montagnolo, Tardo (44′ st Presicce), Marretti, Zaminga (42′ st Lenoci), Vergori, Casalino, Stranieri (26′ st Portaccio), Rescio, Pignataro (20′ stLorusso), Quarta, Caputo (11′ st D’Arcante). A disp.: Mezzi, Trovè. All. Sportillo

ARBITRO: Daddato di Barletta

RETI: Nel pt al 6′ Zaminga; nel s.t. al 34′ Marretti, al 40′ Lorusso

AMMONITI: Dinardo (V), Vergori, Quarta (C).

ESPULSI: Brianese (V)

VIESTE –  Partita da dimenticare per l’Atletico Vieste, battuto in casa da un ben organizzato Casarano che vince di larga misura e meritatamente. Risultato finale: 3 – 0. Da evidenziare, però, che il Vieste è rimasto privo, per gran parte del match, delle sue punte, vale a dire Triggiani (infortunato) e Brianese (espulso) a cui si è aggiunta l’assenza di Coperchio anch’egli fermo ai box da qualche tempo, per infortunio. Ne hanno approfittato i salentini che al 6′ passavano in vantaggio con Zaminga, complice una fatale rimessa corta di Tucci (che già aveva rischiato due volte in precedenza), mentre Garcia si faceva rubare palla dall’accorrente Zaminga, appunto,  il quale dal limite insaccava alla sinistra dell’estremo difensore viestano.   I garganici accusavano il colpo, al punto da non entrare per nulla in partita, portando avanti un gioco confusionario e senza schemi. Anche se nel corso del 9′ una ripartenza di Triggiani, che crossava a destra verso Brianese, consentiva a quest’ultimo di impegnare Montagnolo il quale, comunque, neutralizzava il forte tiro.  Si faceva avanti ancora il Casarano al 16′ col contropiede di Quarta. Ma Tucci in presa bassa bloccava la sfera. Al 32′ il Vieste perdeva la sua prima punta: Triggiani, infatti, accusava dolore all’adduttore, per cui veniva sostituito da De Vita.

Al 45′, i garganici chiedevano l’espulsione di Vergori, reo di aver colpito al volto a palla lontana il n. 6 del Vieste, Caruso che stramazzava a terra. Ma per il giocatore salentino, l’arbitro si limitava ad estrarre il cartellino giallo.  L’espulsione, invece, se la procurava l’attaccante viestano, Brianese, per doppia ammonizione, appena 40 secondi dopo l’inizio della ripresa, reo, secondo l’arbitro, di aver toccato la sfera con il braccio in fase d’attacco. L’Atletico, quindi, si privava anche della seconda punta, per cui, in dieci, saltavano ancor più gli schemi. Ma vi era una reazione al 19′ quando Albano, dalla destra, con un preciso rasoterra crossava al centro per De Vita il cui tiro, però, era debole e non impensieriva il portiere ospite. La partita andava avanti in modo noioso, fino al 34′ quando giungeva il raddoppio del Casarano. Su calcio di punizione dalla lunetta, Quarta superava la barriera costringendo Tucci  a deviare in elevazione, la sfera colpiva la traversa e nel rimpallo, ne approfittava Marretti che depositava in rete.  La terza segnatura salentina si concretizzava al 40′. Era bravo Portaccio a crossare al centro verso Lorusso che, ben appostato, insaccava con un preciso colpo di testa.

Ancora una sconfitta per il Vieste, dunque, che giunge dopo l’altra subita giovedì scorso a Bitonto, in occasione del turno di Coppa Italia e la conseguente uscita dal torneo. Terzo insuccesso per i garganici in cinque partite. E’ del tutto evidente che non vanno bene le cose in casa Atletico che, a questo punto, prima che sia troppo tardi, dovrà correre ai necessari ripari.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni