GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Incendi boschivi – Roberto Bosco: “Ecco cosa hanno fatto le Giacche verdi del Gargano”

150

20293090_10209588402211938_5501151839684835595_nSono terminati gli interventi di prevenzione e lotta agli incendi boschivi e di interfaccia previsti per il periodo 15 giugno 15 settembre dallo stato di pericolosità incendi boschivi decretato dalla Regione Puglia.
Nel 2017 sono andati distrutti centinaia di ettari di bosco e macchia mediterranea nel territorio garganico con gravi danni anche alla fauna selvatica.
Gli incendi più devastanti nel nostro territorio comunale e con alta criticità per le strutture, la popolazione e i soccorritori sono stati:
– nelle loc. Resega, Petassa, Tavola di Pietra, Macchia Pastinella del 24 e 25 luglio che ha interessato il territorio di Vieste e quello di Peschici, che hanno richiesto due giorni di intervento da parte dell’ARIF, VV.FF. Carabibieri, Polizia Locale e Volontariato e intervento areo per domare gli incendi.
– nelle località Tomarosso- Santa Maura- Sgarrazza- Campi del 19 e 20 agosto, che hanno richiesto anche l’intervento aereo data la irraggiungibilità in alcuni punti dei mezzi da terra per mettere in sicurezza le abitazioni strutture ricettive vicine e ben 96 ore di intervento e l’utilizzo anche di un drone per la ricognizione aerea della zona e di eventuali focolai che minacciavano la riattivazione degli incendi.
– in loc. Passo dell’Arciprete, durante la notte del 28 agosto, che a causa del vento forte, ha distrutto c.ca tre ettari di macchia mediterranea, ha richiesto ben sei ore di intervento dell’ARIF, VV.FF. Carabinieri e Volontariato ed ha causato panico degli abitanti della zona per la vicinanza del fuoco alle strutture abitative.
Dal punto di vista operativo, nonostante siano state messe a dura prova tutte le unità di soccorso ARIF, Vigili del Fuoco, Carabinieri Forestali e Volontariato, vi è stata una buona coesione tra i soccorritori che ha evitato la perdita di maggiori aree boscate e ridotto i rischi.
L’unità locale delle Giacche Verdi di Vieste è stata sempre presente sul territorio ed ha effettuato circa cinquanta interventi alcuni anche a Mattinata, Peschici e Vico del Gargano e oltre 500 ore tra avvistamento e pattugliamento del territorio.
Molto importante è stata la collaborazione dei titolari delle strutture turistiche e di ristorazione che si sono prodigati per rifornimento di viveri e acqua durante gli interventi di lunga durata in territori in zone isolate.
Un particolare ringraziamento va al Sindaco di Vieste Giuseppe Nobiletti che ha prestato attenzione alle necessità operative del volontariato, alla Polizia locale e agli operatori turistici: Alessandro Di Summa, che ha dato un contributo economico, fondamentale per la prosecuzione dell’attività a causa della rottura dei pneumatici dell’automezzo Unimog e all’acquisto di ulteriore attrezzatura, al sig. Vito Turi, che ha fornito ristoro ai soccorritori nei giorni dell’incendio Sgarrazza-Campi, al sig. Luciano Ricciardelli che ha messo a disposizione un drone che ha consentito la ricognizione area delle aree percorse da incendi e di eventuali focolai nascosti e alle squadre A.I.B. Eni S. Tecla intervenute nell’incendio che ha interessato le zone limitrofe alla propria azienda.
Gli eventi hanno ancora una volta evidenziato la vulnerabilità del nostro territorio e della nostra economia turistica.
Per questo non va abbassata la guardia nella pianificazione e organizzazione della macchina dei soccorsi e nella necessità di una operatività strutturale efficiente per interventi efficaci, che richiedono risorse economiche, umane e attrezzature adeguate che presuppone la partecipazione attiva ed economica oltre che degli Enti anche degli Operatori economici, usufruendo dei vantaggi economici e fiscali previsti dalla legge, nella erogazione di contributi economici al volontariato e mettendo a disposizione dei soccorsi il proprio personale che fa parte del volontariato.
Noi volontari ce la mettiamo tutta.

Responsabile del Gruppo Operativo Locale

Roberto Bosco

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni