GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Omicidio Trotta – Serrate indagini da parte dei carabinieri tra interrogatori e stub

275

omicidio trottaOtto persone, tra amici, familiari e possibili testimoni, sono state ascoltate dai carabinieri nell’ambito delle indagini sull’omicidio di Omar Trotta, di 31 anni, ucciso ieri con colpi di pistola intorno alle 14.00 da due persone non ancora identificate mentre era all’interno del suo ristorante, “L’antica bruschetta”, nel centro storico di Vieste. E’stata sentita dagli investigatori anche la moglie della vittima, che era presente con la figlioletta di 7 mesi, al momento dell’omicidio.
«Ci ha confermato la dinamica dell’omicidio – ha dichiarato un’ufficiale dei carabinieri che segue le indagini – ha aggiunto qualcosa a quello che avevamo già acquisito. Un solo killer è entrato nel locale, col volto coperto da casco e armato di pistola calibro 9. Ha esploso cinque colpi, tre dei quali hanno raggiunto Trotta all’addome e alla testa, uccidendolo sul colpo».
A farne le spese è stato anche un amico della vittima, Tommaso Tomaiuolo, di 21 anni, raggiunto da due proiettili ad un braccio e ad una spalla. Attualmente, anche se le ferite non sono preoccupanti, è ricoverato nell’Ospedale Casa sollievo della sofferenza di San Giovanni Rotondo. Al tavolo con Trotta e Tomaiuolo, sedeva anche la fidanzata di quest’ultimo, sfuggita miracolosamente al fuoco del killer. Dopo l’agguato, il killer è fuggito a bordo di uno scooter guidato da un complice che lo attendeva fuori, anche lui con il casco.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni