GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Mauro Clemente: “Il Sindaco-ViesteSeiTu ha decretato la fine del porto turistico realizzato con i sacrifici dei viestani”

219

porto1“A tre mesi dal nostro precedente comunicato si parla di tutto ma non del Porto Turistico.

L’importante infrastruttura ultimata circa dieci anni fa è costata quasi 15 milioni di euro, in parte con contributi pubblici e per un terzo con il sacrificio dei Viestani.

Secondo gli indirizzi impartiti alla società partecipata per l’affidamento della gestione di tutti i servizi, il porto turistico di Vieste deve essere gestito da un soggetto idoneamente qualificato nella gestione dei porti turistici, da individuare attraverso procedura ad evidenza pubblica.

Il cambio dell’Amministrazione non ha dato impulso ad una azione programmatica di rilancio del Porto Turistico. Infatti, il bilancio del Comune di Vieste – anche se obbligatorio – non riporta gli obiettivi gestionali a cui doveva tendere nel 2016 la società partecipata AURORA – Porto Turistico di Vieste SpA.

Né il bilancio 2017 affronta la problematica. L’unico cenno riporta “nell’ambito della disciplina sulla razionalizzazione delle partecipate, si rende necessaria la dismissione di quelle società partecipate non rientranti nei fini istituzionali ed in costante perdita. La dismissione potrà avvenire attraverso la vendita delle partecipazioni azionarie o attraverso la liquidazione della stessa società.”.

Gli adempimenti e le attività previsti dalla normativa e dai regolamenti vigenti (Indirizzi sulle società partecipate, Piano di razionalizzazione, Regolamento sui controlli interni, ecc.) non sono stati adempiuti da questa amministrazione, che, senza dire nulla a nessuno ha permesso alla Regione Puglia di decretare la fine del Porto Turistico di Vieste.

Ieri il TAR Puglia ha rigettato la richiesta di sospensione cautelare del provvedimento di decadenza della Concessione demaniale marittima prot. n. A00108 del 28.10.2016 n. 15633.

In seguito alla decadenza della Concessione demaniale marittima il Porto Turistico non ha alcun valore, ma solo diversi milioni di euro di debiti.

In Bilancio nessun cenno alla illegittima occupazione del Porto turistico, alle iniziative intraprese dalla società Partecipata, alla copertura dei debiti che il Comune di Vieste nella qualità di garante (Mutuo bancApulia, Fideiussioni, ecc.) dovrà risarcire”.

Mauro Clemente – Capogruppo lista “ClementeSindacoSi!”

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni