GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Vieste – Gruppo “Clemente sindaco Si!”, le ragioni del voto in Consiglio comunale

117

municipio vieste

Dopo la pausa estiva, l’8 settembre si è tenuto il primo Consiglio comunale.
Questi gli argomenti all’ordine del giorno che il gruppo “Clemente sindaco sì” ha affrontato nel ruolo di opposizione:

Approvazione rendiconto della gestione 2015; adesione alla stazione unica appaltante (SUA) della Provincia di Foggia; candidatura del Gargano al MaB UNESCO; Convenzione tra Enti chiamata “Sistema Gargano”; riconoscimento debito fuori bilancio in favore della Fondazione Apulia Film Commission; adesione al Protocollo d’intesa tra Agenzia delle Entrate, Guardia di Finanza e Comune di Vieste per contrastare l’evasione fiscale.

Candidatura del Gargano al MaB UNESCO
Il gruppo “Clemente Sindaco sì” ha votato sì alla candidatura del Gargano per ricevere il riconoscimento Mab dall’UNESCO, presentata al Consiglio Comunale dal Presidente del Parco Nazionale del Gargano.
Questo progetto è stato accolto in pieno dal gruppo perché punta l’attenzione sui temi presenti nel programma politico del gruppo “Clemente Sindaco sì” nella recente campagna elettorale: il corretto rapporto che deve esserci tra uomo e ambiente, la valorizzazione del territorio per sviluppare un turismo sostenibile che permetta ai giovani di restare nel proprio territorio da protagonisti.
Questa candidatura non è un marchio, ha ribadito il dott. Pecorella, ma la linea di orientamento delle scelte politiche future della città.
L’importanza dell’argomento e il largo consenso elettorale ricevuto dal gruppo “Clemente sindaco sì” richiedono necessariamente che anche l’opposizione possa offrire il suo contributo in termini di idee e indicazioni.
Il capogruppo Mauro Clemente ha sottolineato questa necessità: l’opposizione vuol lavorare per Vieste e non contro.

Convenzione tra Enti chiamata “Sistema Gargano
La delibera di Consiglio prevede che il Comune di Vieste aderisca alla convenzione dei Comuni chiamata “Sistema Gargano” per realizzare un programma di sviluppo territoriale in rete e il gruppo “Clemente sindaco sì” non poteva che votare a favore.
La questione della necessità di fare sistema per i Comuni garganici è in discussione da decenni e il capogruppo Mauro Clemente ha richiesto al Presidente del Parco del Gargano un impegno preciso: richiedere alla regione la modifica della Governance del turismo regionale.
Nonostante sia campione di presenze, il Gargano non ha un rappresentante nella Governance regionale per il turismo.
Questo sistema dovrà dare più voce al Gargano e non solo altre poltrone a pagamento, ha ribadito il consigliere Clemente.

L’assenza del Sindaco al Consiglio è stata un’occasione mancata per rimarcare maggiormente questa richiesta al Presidente del Parco del Gargano.

Approvazione rendiconto della gestione 2015
Il consigliere Clemente, dall’analisi dei documenti, ha evidenziato che non si tratta di una semplice integrazione per un errore tecnico.
Si tratta di modificare la delibera del Commissario Prefettizio n.8 del 27/5/2016 con la quale è stato approvato il rendiconto della gestione 2015 e ciò, per regolamento, richiede che questo documento sia portato in Giunta.
Il gruppo “Clemente Sindaco sì”, pertanto, ha votato no a tale delibera.

Adesione alla stazione unica appaltante (SUA) della Provincia di Foggia
Il gruppo “Clemente Sindaco sì” ha votato a favore dell’adesione del Comune di Vieste alla SUA (Stazione Unica Appaltante) della Provincia di Foggia.
In tal modo la Prefettura si occuperà di garantire il funzionamento della SUA e controllerà regolarità, trasparenza ed economicità dei contratti pubblici pari o superiori a euro 40.000, prevenendo così il rischio di infiltrazioni mafiose.

Riconoscimento debito fuori bilancio in favore della Fondazione Apulia Film Commission
Il debito non è stato riconosciuto un mese fa in occasione dell’atto di programmazione “assestamento di bilancio e salvaguardia degli equilibri”, perché questa giunta ha deciso di ignorare gli atti più importanti.
Il debito, come illustrato dall’assessore, era ben conosciuto un mese fa.
Se non è stato riconosciuto, come si sono potuti approvare gli equilibri di bilancio?
Questo modo di fare pone dei dubbi sulla veridicità del bilancio di previsione.
Per queste ragioni non abbiamo approvato l’accapo.

Adesione al Protocollo d’intesa tra Agenzia delle Entrate, Guardia di Finanza e Comune di Vieste per contrastare l’evasione fiscale.
L’amministrazione ha chiesto il rinvio di questo punto all’ordine del giorno per poterlo meglio approfondire.
Il gruppo “Clemente Sindaco sì” ha votato contro tale rinvio chiesto dalla maggioranza.
La mozione presentata dalla consigliera di opposizione Giuffreda prevedeva che il Sindaco sottoscrivesse un Protocollo tra il Comune di Vieste, la Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Entrate per definire le soluzioni utili a recuperare i tributi che vengono evasi da coloro i quali non hanno a cuore il bene del proprio paese.

L’amministrazione, con questo rinvio, non ha voluto impegnarsi a recuperare l’evasione dei tributi.
Anche se non perde occasione per annunciare che vuole accertare chi non paga, poi alle parole non corrispondono i fatti.
Questa era l’occasione giusta per passare dagli annunci alla possibilità di definire concretamente strumenti e modalità per accertare chi non paga i tributi dovuti.

È bene ricordare che, al momento, il Sindaco, nonostante siano scaduti i termini in base al Regolamento, non ha ancora depositato al Presidente del Consiglio le Linee Programmatiche.
E’ un documento importante per conoscere le priorità di questa amministrazione, se intenda davvero realizzare lo sviluppo di Vieste nel rispetto dell’ambiente, se davvero voglia la rinascita sociale, culturale ed economica di Vieste nel rispetto dell’equilibrio tra uomo e natura, come ha annunciato in campagna elettorale.
Il gruppo “Clemente sindaco sì”.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni