GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Approda oggi a Vieste la “Goletta Verde” di Legambiente

344

golettaverdeApproderà nel porto turistico di Vieste, oggi alle ore 16.00, Goletta Verde, l’imbarcazione di Legambiente che monitora e difende le coste italiane.
Ad accogliere la storica imbarcazione, messaggera della legalità ambientale, ci saranno le istituzioni, diverse associazioni, bambini e un cane in rappresentanza simbolica del turismo ecosostenibile “Animal friendly”, di cui la città di Vieste è oramai incontrastata regina a livello nazionale. Mentre parte dello staff di Goletta Verde si recherà in visita ad uno dei più bei trabucchi storici di Vieste, quello di “Molinella”, nell’omonima baia a tre chilometri dall’abitato, sulla costa Nord, sarà possibile, dalle 16.30 alle 19.00, viritare l’imbarcazione. Per tutti i bambini il Comune di Vieste ha organizzato delle visite guidate sulla goletta, accompagnati dai volontari e da “Golia”, cane mascotte dell’evento. Alle 20,00, poi, presso la sezione viestana della Lega navale italiana, si svolgerà una conferenza-dibattito sul tema “Le Vele che vogliamo: i turismi sul Gargano, cammini, emozioni e sostenibilità”, in cui si tratteranno le varie forme di turismo sostenibile per le quali il Gargano ha grandi potenzialità. Per l’occasione sarà ufficialmente richiesto a Legambiente di farsi promotrice per l’inserimento, tra i parametri per l’assegnazione delle vele, quello della tutela animale e dell’accoglienza degli animali ai lidi.

Si sa che Goletta Verde non ha mai smesso di opporsi a chi saccheggia il mare, rinnovando estate dopo estate le sue battaglie a seconda delle vertenze più impellenti, come quella contro le fonti fossili che accompagnerà anche quest’anno l’imbarcazione in ogni porto, o quella contro gli scarichi illegali e la mancata depurazione. I dati del dossier “Mare Monstrum” di Legambiente raccontano di una Puglia dove sono quasi duemila i reati a danno del mare, due per ogni chilometro di costa, intercettati dalle forze dell’ordine e dalle Capitanerie di porto nel corso del 2015. Numeri che piazzano la regione al quinto posto nella classifica del mare illegale (illegalità nel ciclo del cemento, inquinamento da depuratori, scarichi fognari, idrocarburi, pesca di frodo, codice della navigazione). Nel 2015, a fronte di 1.701 infrazioni accertate, sono state1.759 le persone denunciate e 645 i sequestri. La Puglia è al terzo posto, dopo Campania e Calabria, nella classifica dei reati legati all’inquinamento delle acque, dove si contano 457 infrazioni accertate, 431 persone denunciate e 196 sequestri. Detiene, invece, il quinto posto nella classifica dell’illegalità nel ciclo del cemento con 432 infrazioni accertate, 506 persone denunciate e arrestate, e 166 sequestri.
Il Comune di Vieste ha fortemente voluto la presenza della Goletta Verde nel suo porto turistico, a conferma dell’apertura di un nuovo dialogo con l’associazione ambientalista più famosa d’Italia. Un dialogo che vorrà significare anche miglioramento dei propri parametri, al fine di ottenere il massimo delle vele, come, del resto, una realtà territoriale come quella viestana certamente merita.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni