GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Vieste – La giunta comunale annulla il concorso per l’assunzione di sei vigili provvisori: gravi irregolarità

93

vigiliLa Giunta comunale nella riunione di questa mattina, ha approvato la delibera n. 54 con la quale ha annullato il concorso per l’assunzione provvisoria per due mesi (luglio ed agosto) di sei agenti di polizia municipale, scaturito da una delibera del Commissario prefettizio del 13 maggio scorso.
L’esecutivo presieduto dal sindaco, Giuseppe Nobiletti, in pratica, non ha approvato i verbali di gara, la graduatoria di merito e l’elenco vincitori relativi alla procedura concorsuale. Non ha approvato, inoltre, ogni altra documentazione comunque inerente alla citata procedura concorsuale e ha dato mandato al dirigente del IV Settore di annullare in autotutela gli esiti della procedura stessa.

La Giunta municipale (presenti tutti gli assessori, vale a dire Rossella Falcone, Vincenzo Ascoli, Dario Carlino, Maria Pecorelli, Graziamaria Starace), dopo aver esaminato la documentazione relativa al concorso e i verbali stilati a seguito delle prove da parte dei candidati partecipanti, ha accertato “la ricorrenza di una serie rilevante di episodi, e senza neppure poter escludere che possano essercene altri ugualmente gravi, tutti capaci di inficiare gli esiti della selezione compiuta” ravvisando “la evidente illegittimità dei documenti esaminati (…) senza dubbio meritevoli di assoggettare a specifica responsabilità amministrativa questo civico ente, per violazione dei doveri di oggettività, trasparenza e buon andamento della pubblica amministrazione, e senza attendere che il Comune di Vieste possa essere esposto a una serie qualificata di ricorsi amministrativi, magari incidenti sui medesimi rilievi oggi accertati, forieri di maggiore e più grave danno anche per le casse pubbliche”. Alla luce di ciò, come detto, la prova è da ritenersi nulla.

Tutto da rifare, dunque, anche se non si sa se ci saranno i tempi tecnici per procedere ad una nuova prova concorsuale.
L’Amministrazione comunale non poteva fare altro, a giudizio di molti, in considerazione delle accertate irregolarità di cui s’è molto parlato in questi ultimi giorni, creando perplessità e malumori nell’opinione pubblica.
Non è escluso che sulla vicenda possano partire indagini da parte della magistratura.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni