GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

I sacerdoti di Vieste ai nuovi amministratori: “Pronti a collaborare per una città migliore”

100

cattedraleI sacerdoti di Vieste, all’indomani dela elezione del sindaco e del consiglio comunale, hanno indirizzato ai nuovi amministratori una lettera aperta nella quale, tra l’altro, si dicono “disponibili ad una fattiva collaborazione”.
Questo il testo integrale della missiva, diffusa anche agli organi di stampa.

“Mentre ci congratuliamo sinceramente per la vostra elezione alla guida amministrativa della città di Vieste sentiamo il dovere di far sentire anche la nostra voce come Sacerdoti – Pastori di questa Chiesa Viestana che si impegna ad essere voce del Signore Risorto e ad avere una grave responsabilità nella formazione delle coscienze dei cristiani della medesima città.

La storia locale di questi ultimi periodi ci ha fatto osservare una situazione di lassismo e di degrado non solo strutturale della nostra città ma anche e soprattutto di degrado morale delle coscienze.

Non vanno dimenticate pertanto le varie estorsioni che si sono ripetute a volte anche in modo violento contro commercianti, impresari edili e turistici nè vanno dimenticate le morti per mano armata che hanno messo in ginocchio la nostra comunità ed hanno prodotto situazioni di paura. Quasi come un appuntamento nefasto poi si sono ripetuti i vari incendi di autovetture e di gran parte delle nostre belle pinete.

Anche la situazione di vandalismo contro i beni comunitari, lo spaccio di droga e la diffusione di alcool tra i più giovani destano senz’altro ulteriore affanno e preoccupazione e turbano le coscienze specialmente di tante famiglie e di educatori per l’avvenire dei più giovani che si affacciano alla vita e che sono per questo ancora molto fragili ed esposti a situazioni disumanizzanti.

La mancanza di un lavoro stabile e duraturo è senz’altro una delle cause primarie che portano alla criminalità minorile, degli adulti e a sacche di povertà di interi nuclei familiari.

Non possiamo però dimenticare tra le cause anche la mancanza o l’abbandono dei valori autentici della vita non solo cristiana ma anche civile. Questo non solo porta a non rispettare e a non amare le regole ma anche a non conoscerle e per questo a non sacrificarsi neanche minimamente per esse. Eppure sono alla base di un retto vivere nella e per il bene della comunità tutta.

Come Chiesa Viestana tutte le problematiche della comunità cittadina ci stanno a cuore come sicuramente stanno a cuore a Lei Signor Sindaco e all’intero Consiglio Comunale.

Per questo, oltre ad augurare a tutti voi molta passione per questa nostra città vogliamo anche esortare alla collaborazione sia all’interno che all’esterno del Consiglio Comunale nell’impegno comune di rendere Vieste una città che recuperi la sua bellezza dal punto di vista paesaggistico e rispetti le norme civili, gli ambienti di vita e la moralità di coloro che a Vieste vivono e ne sono ospiti

Infine siamo disponibili ad una fattiva collaborazione suggerendo momenti comunitari di confronto con tutte le autorità religiose, civili, militari e culturali preposte alla guida di tutti o di ogni» singolo cittadino ed anche dando ascolto alle famiglie e alle varie
associazioni Viestane.

Di cuore speriamo che sia per tutti voi un quinquennio ricco di ogni fecondità per il bene di tutta la comunità cittadina che ha tanta voglia di riscatto e di crescita umana e sociale.

Non mancheranno la nostra preghiera e il nostro sostegno morale per tutti voi, soprattutto quando le difficoltà e lo scoraggiamento potranno farsi strada in modo difficile o imprevedibile.

Imploriamo su di voi la benedizione del Signore e l’intercessione dei santi Patroni”.
I Sacerdoti di Vieste

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni