GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Patto per la Puglia, Emiliano assicura il sindaco Nobiletti: ” La superstrada del Gargano ci sarà”

95

Si è svolta a Foggia, come previsto, la riunione della Giunta regionale pugliese, alla quale hanno partecipato anche diversi sindaci del Gargano. Tra questi, quello di Vieste, Giuseppe Nobiletti, e di Peschici, Franco Tavaglione.
I due primi cittadini delle città turisticamente più rilevanti del Promontorio, hanno chiesto con insistenza che si porti a compimento la superstrada del Gargano, in modo da favorire ulteriormente lo sviluppo dell’area garganica avvicinandola al resto d’Italia. In merito sono giunte assicurazioni da parte dell’assessore al Bilancio, Raffaele Piemontese, di quello all’Agricoltura, Leo Di Gioia, dello stesso presidente Michele Emiliano.
Piemontese: “Voglio rassicurare tutti: le risorse ci sono, ma occorre fare squadra tra tutti. E penso, anche, ai fondi per l’innovazione che potranno cambiare il volto della provincia”.
Di Gioia: “I fondi ex Fas, oggi sviluppo e coesione, devono garantire lo sviluppo di tutto il territorio in maniera duratura e proporzionale. “Dobbiamo investire su acqua e dighe, canali di bonifica e sicurezza idrogeologica – ha detto – ci sono 110 milioni a disposizione. Dobbiamo completare la strada di scorrimento veloce del Gargano per cambiare i fruitori turistici del promontorio”.

Emiliano: “Rimane la constatazione che lavorare a stretto contatto con i territori è un metodo valido – ha detto – ho sempre rifiutato l’idea che la politica favorisca solo alcuni, specie chi riesce a infilarsi negli uffici, e non tutti quanti. Come in tutte le province, molte sono state le richieste per avere maggiori risorse su vari progetti, certamente se avessimo avuto 5,4 miliardi, ovvero la capienza della precedente programmazione FSC, non avremmo nemmeno dovuto discutere. Adesso dobbiamo governare con meno della metà del denaro rispetto al passato. Cercheremo dopo un’analisi con la Giunta e gli Uffici di dare un indirizzo complessivo alle tante istanze emerse durante il dibattito su infrastrutture, strade, treni, questione acqua, e via dicendo.
Il progetto del treno-tram si farà, ma dobbiamo capire insieme qual è il modo migliore per realizzarlo. Così come la strada del Gargano: la maggioranza dei sindaci vuole il rafforzamento della rete. La questione “acqua”, e quindi fogne, irrigazione, depurazione è sicuramente strategica. Grande attenzione alle richieste dei piccoli comuni: abbiamo una legge che favorisce le unioni di comuni, di sicuro dobbiamo avere la capacità di tenere un atteggiamento sistemico nel rispetto, ogni volta, delle peculiarità del luogo interessato”.
“La concertazione è sempre un lavoro molto duro – ha proseguito il presidente – Dobbiamo portarla avanti con l’aiuto di documenti importanti, come il piano strategico: tenete conto che nel FSC abbiamo istituito un importante fondo rotativo per le progettazioni, 30milioni di euro a disposizione delle amministrazioni locali, che serve appunto per far avanzare i progetti rimasti indietro, ovvero per progettare nuove linee di intervento.
Sull’aeroporto si gioca una partita rilevante, alla quale il territorio tiene molto. Dal momento che la precedente giunta ha investito sull’aeroporto, anche noi non ci sottrarremo e cercheremo insieme al territorio di valorizzare questa infrastruttura.
La cosa che più mi fa piacere è che il dialogo dei territori con il presidente e gli assessori è libero e onesto, “dritto per dritto”, in un rispetto reciproco che si fonda sulla fiducia e non sulla paura”.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni