GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Vieste – Lunedì 20 giugno le prove per l’assunzione dei sei vigili provvisori

67

vigiliSi va formalizzando l’assunzione di sei agenti di polizia municipale provvisori, da impiegare durante l’estate, nei mesi di luglio e agosto, secondo quanto deciso dal Commissario prefettizio, Sergio Mazzia.
Scaduto il termine di presentazione delle domande (pervenute oltre cento), fissato per lunedì 13 giugno, ci si appresta ora a procedere al test di selezione che, com’è noto, prevede la soluzione di 20 quiz a risposta moltiplica in materia di codice della strada e la prova orale in una lingua straniera (inglese, tedesco o francese).
La selezione, come reso noto dal dirigente del 1° Settore del Comune di Vieste, Nicola Dinunzio, si svolgerà il prossimo lunedì 20 giugno, con inizio alle ore 9:00, presso la sala proiezione del cine-teatro “Adriatico”.
Secondo il bando pubblicato a suo tempo, per ogni risposta esatta saranno attribuiti punti 2; per ogni risposta errata o non data sarà attribuito un punteggio -1. Per la prova orale in lingua inglese o tedesca o francese: in caso di prova positiva saranno attribuiti punti 2.
In caso di prova insufficiente non sarà attribuito alcun punteggio.
L’idoneità sarà conseguita con l’ottenimento di almeno N. 22 punti complessivi.

La graduatoria sarà formulata all’esito della prova selettiva e verrà approvata con provvedimento dirigenziale pubblicato all’Albo Pretorio on line: www.egov.hseweb.it/vieste/hh/index.php. A parità di merito, verrà preferito il candidato più giovane e, in caso di ulteriore parità, quello con maggiore carico di famiglia.
La graduatoria avrà validità per 3 anni;
Alle unità assunte, previa stipula di relativo contratto, sarà corrisposto la retribuzione lorda, su base annua prevista dal vigente C.C.N.L. del Comparto Regioni – Autonomie Locali pari ad € 22.563,31 compresa l’indennità di vigilanza ridotta, l’indennità di comparto, l’indennità di vacanza contrattuale, la 13° mensilità e il trattamento di fine rapporto (quest’ultimo a carico dell’INPS – gestione ex INPDAP), se dovuto, l’assegno per il nucleo familiare.
Il suddetto trattamento economico è soggetto alle ritenute previdenziali, assistenziali ed erariali come per legge.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni