GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Vieste – Procuratore nazionale antimafia “Passi in avanti con la presenza dello Stato”

172

tavolo1Dopo Foggia, Vieste. Il procuratore antimafia Franco Roberti ha trascorso l’intero pomeriggio sul Gargano incontrando imprenditori del settore turistico, semplici cittadini e soprattutto l’associazione anti racket di Vieste, la prima ad essere stata costituita in Capitanata.  Con Roberti a Vieste c’erano anche il procuratore capo della DDA di Bari, Giuseppe Volpe, il presidente onorario Fai, Tano Grasso e il prefetto di Foggia,  Maria Tirone. Roberti ha ribadito che la mafia ha ancora molte radici in questa terra, ma le Forze dell’ordine non sono assenti. “Anche sul Gargano come nel resto del territorio foggiano la situazione non è per niente rosea.

Qui ci sono gruppi criminali organizzati, aggressivi soprattutto sul piano delle estorsioni alle imprese turistiche, ma anche in questo caso c’è una buona risposta dello Stato, sia sul piano investigativo che su quello giudiziario che fa ben sperare. La Procura distrettuale di Bari con le forze dell’ordine stanno lavorando bene con risultati incoraggianti che si ottengono con la collaborazione di tutti”. Alla domanda, quando la sezione distaccata dell’antimafia sul Gargano, Roberti risponde così. “Non serve. Piuttosto servono più uomini e mezzi per contrastare questa criminalità aggressiva e pervasiva. All’operatore turistico sfiduciato dico di avere più fiducia nello Stato e viceversa”.  Infine il plauso alle associazioni antiracket. “Sul Gargano più che altrove le associazioni antimafia sono presenti, sono attive e tra le più efficienti d’Italia”.platea

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni