GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

CALCIO – L’Atletico Vieste strapazza il Cagnano (4-1) e vola in classifica

544

Nella 19^ giornata del campionato di Prima Categoria, l’Atletico Vieste cala il poker e vince il derby garganico travolgendo il Cagnano con un perentorio 4-1.
Ad eccezione degli infortunati Basso, Vieste e Sicignano, e dello squalificato Rinaldi, Mister Sollitto può finalmente contare su quasi tutti gli elementi a disposizione della sua rosa, fattore importante ma del tutto inusuale in questa stagione. Il 3-5-2 con cui schiera in campo la formazione iniziale è un marchio di fabbrica, che sprigiona energie in tutti i settori del campo. Nonostante la sconfitta di domenica scorsa in casa della capolista Maracana’, i biancocelesti sono in stato di grazia da almeno un mese a questa parte. I viestani, infatti, hanno macinato 3 vittorie nelle ultime 4 partite e si accingono ad affrontare un avversario partito con obiettivi più ambiziosi. Il match si sblocca al 8’ grazie al solito De Vita, che con un colpo di testa sul primo palo trasforma in rete il primo calcio d’angolo della partita. Al bomber viestano risponde l’alter ego di sponda lacustre. Al 14’ il Cagnano, infatti, perviene al pareggio su azione corale, conclusa in rete da bomber Flaminio. Dai primi botti, sembrerebbe l’inizio di un festival di attaccanti di razza, ma di lì a poco sarà la terribile leva del 2003 ad iscriversi al tabellino dei marcatori, facendo pendere l’ago della bilancia a favore di padroni di casa. Al 41’ giocata sontuosa dell’Atletico Vieste. Giambattista Gallo alza il sipario: il regista viestano serve di prima intenzione un pallone filtrante in profondità, che mette Carlino a tu per tu col portiere avversario. Diagonale respinto dall’estremo difensore avversario sul secondo palo, dove arriva come un treno il quinto esterno di destra. Pupillo insacca potente e preciso.
Nel secondo tempo, al 60’ ancora Gallo protagonista. Riceve palla su schema da calcio d’angolo, finta di corpo per eludere la marcatura diretta e dal fondo pennella in area un cross a scavalcare il portiere. Tantimonaco prende l’ascensore per salire di testa e deposita in rete. Il pubblico comincia a scaldarsi nonostante la pioggia incessante, ma l’Atletico non ha ancora servito il dessert. Palla al centro e Mister Sollitto continua imperterrito a suonare la carica ai suoi. Il Vieste sfida l’avversario a tutto campo nell’uno contro uno, segno di una grande condizione fisica e mentale raggiunta dal gruppo, che a sua volta manda un segnale forte e preciso ai suoi avversari: al Riccardo Spina non c’è trippa per gatti stasera. Al minuto 70 l’ultimo sigillo del Vieste porta ancora il nome del suo pendolino. Pupillo firma la sua personale doppietta (terzo gol nelle ultime due partite) e consegna la meritata vittoria ai tifosi viestani in visibilio.
TABELLINO: Belarbi, Lucatelli, Chionchio, Vespa Francesco, Pupillo, D’Aprile, Gallo, Dimauro, Tantimonaco, Carlino, De Vita.
A disposizione: Chiaramonte, Forte, Lorigos, Toto, Olivieri, Vario, Papagni, Coda, Vespa Giuseppe. MARCATORI: De Vita, Tantimonaco, Pupillo (2).

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni

404