GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

“Vieste in Love”, presentazione a Bari con grande risalto mediatico

409

È ormai tutto pronto per la quarta edizione di ‘Vieste in Love’, la rassegna di appuntamenti dedicata all’amore completamente gratuiti che porterà tra le strade e nelle piazze della città garganica, dal 4 al 10 settembre, arte, musica, danzatori.
L’evento è stato presentato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa tenuta presso la sede della presidenza della Regione Puglia, alla presenza dell’Assessore regionale al Turismo, Gianfranco Lopane, al presidente di Pugliapromozione, Luca Scandale, al Direttore generale del Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio di Regione Puglia, Aldo Patruno, del sindaco di Vieste e presidente della Provincia di Foggia, all’al Vice sindaco e assessore al Turismo del Com une di Vieste, Rossella Falcone.
Start lunedì 4 settembre sul lungomare di Marina Piccola con ‘Sarà capitato anche a voi’, lo spettacolo comico dello showman Teo Mammucari il quale, attraverso l’ironia e l’umorismo, porterà il pubblico ad esplorare alcune grandi tematiche del nostro vivere. Il 5 spazio alla musica con il concerto di Fabio Concato. Autore elegante, nel suo stile inconfondibile, canterà i suoi grandi successi come ‘Domenica bestiale’ e ‘Ti ricordi ancora’. Il 6 voce ai talenti del Gargano con l’esibizione sul palco del ‘Vieste Music Festival’, la rassegna che premia i talenti del territorio capaci di metterci il cuore nel sogno di esprimere la propria arte con la musica.
Lo sport inteso come condivisione e spensieratezza sarà il protagonista della quarta giornata di eventi, il 7 settembre, con la ‘Vieste Night Run’, l’evento non competitivo in notturna per le strade della città. Cinque chilometri di corsa-spettacolo per la pace, caratterizzata da momenti di festa, animazione e musica. L’8 settembre Marina Piccola si trasformerà in una dance floor con ‘Love Generation’, la maratona musicale con djset e One Two One Two di Radio Deejay.
La giornata dedicata ai più piccoli è il 9 con ‘Vieste dei bambini’. Si parte alle 10.30 con la ‘Festa in spiaggia’ al Paradiso Selvaggio Beach caratterizzato dal festival degli aquiloni, animazione, musica e intrattenimento. Alle 16.30 nel quartiere ottocentesco ci sarà ‘Wonderland’, il fascino dei funamboli e artisti di strada, un festival di giochi itineranti e laboratori green. Alle 19.30 a Marina Piccola il ‘Villaggio dei bambini’ in compagnia dei più amati personaggi delle favole e dei cartoni animati, e la ‘Festa dei genitori’ con Giova Vj. Il 10 settembre il gran finale con ‘Note d’amore’, il concerto-spettacolo interpretato dall’Orchestra Filarmonica Pugliese e dalla voce narrante del giornalista e conduttore televisivo Francesco Giorgino.
“Vieste in Love – ha detto durante la conferenza stampa di presentazione in Regione l’assessore al Turismo del Comune di Vieste, Rossella Falcone – mira a destagionalizzare il turismo in città, portando visitatori in un periodo di bassa stagione e a coinvolgere l’intera popolazione a partecipare attivamente alle iniziative che, per una settimana, coloreranno la città. Sono obiettivi pienamente raggiunti nelle scorse edizioni e che, sono sicura, saranno confermati quest’anno”.
“Regina degli arrivi e delle presenze pugliesi ormai da anni – ha evidenziato il direttore del Dipartimento Turismo Aldo Patruno – Vieste potrebbe sedersi sugli allori e godere di questo successo ininterrotto, e invece sceglie di diversificare e qualificare sempre più la sua offerta, in linea con la strategia regionale, puntando moltissimo su arte e cultura. Soltanto nelle ultime settimane a Vieste si sono succeduti il Libro Possibile, Festambientesud, il folklore con la tarantella garganica, senza contare l’acquisizione di una parte del Castello, che attualmente è di proprietà demaniale dello Stato, per rendere ancora più ampia l’offerta del patrimonio culturale. Oggi c’è Vieste in Love che è ormai un brand di riconoscimento della destinazione Vieste con numeri che oggettivamente confermano che questa è la strada giusta”.
“I visitatori – ha continuato Patruno – passano da 50mila a 70mila dal 2019 al 2022 e si punta a 300mila presenze nel mese di settembre, quando l’anno scorso erano arrivate a 238mila. Numeri che non si possono discutere, che si fanno perché si lavora, perché con una programmazione decennale si prova a immaginare il futuro, anche quando questo futuro viene sconvolto da cose che nessuno avrebbe immaginato, come il Covid. Eppure è quanto è accaduto nel 2022 quando siamo tornati e abbiamo superato i livelli pre-COVID e gli operatori hanno ripreso a lavorare, anche grazie all’enorme sostegno finanziario che la Regione ha assicurato tramite ristori e aiuti per la ripartenza”.
“La strategia di Vieste – ha concluso – coincide perfettamente con la strategia regionale: affiancare al prodotto balneare il prodotto natura, benessere, sport, paesaggio, enogastronomia, arte e cultura, con una forte proiezione internazionale che l’opera ‘Building Bridges’ di Lorenzo Quinn testimonia nella maniera migliore possibile”.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni

404