GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

VIESTE – Gran finale stasera del festival “Cristalda & Pizzomunno” con Laura Morante

454

Gran finale, questa sera, della IV edizione del Festival Internazionale di Musica “Cristalda & Pizzomunno”. Un festival organizzato dalla d’Accordo e dall’ Associazione Culturale Musicale Nuova Diapason, sotto la direzione artistica del maestro Antonello D’Onofrio e finanziato dal Comune di Vieste per volere dell’assessore Graziamaria Starace.

Il gran finale di oggi, sabato 15 luglio, con inizio alle ore 21, presso l’anfiteatro “Carlo Nobile” di Marina Piccola, con lo spettacolo “Zeffirelli racconta Callas, Callas racconta Maria” con Laura Morante e Francesco Testi, voci recitanti, Valeria Marsheva al flauto, Davide Alogna al violino e Antonello d’Onofrio che ha ideato e scritto lo spettacolo in collaborazione con Daniele Costantini, al pianoforte.

Zeffirelli racconta la Callas ,la Callas racconta Maria, è un reading musicale ideato e scritto da Antonello D’Onofrio in collaborazione con il regista e sceneggiatore Daniele Costantini, creato per celebrare il centenario di Franco Zeffirelli e Maria Callas. Un modo particolare per ricordare Zeffirelli è tracciare la sua relazione artistica e di profonda amicizia con Maria.

Si conoscono nel 1949 ma la prima volta che si incontrano è nel 1954 a Milano.

La consacrazione è a Dallas in America, quattro anni dopo.

In quell’occasione la  Callas è la Violetta della “Traviata”.

Zeffirelli era il regista, ma le disegnò il costume di scena, un abito da cerimonia stile Dior, bianco, oro e argento, una linea stupenda stile 1850.

Fu un successo straordinario, perché oltre alla voce del suo canto sublime la “Divina” interpretò magnificamente il ruolo di Violetta nella Traviata, in perfetta aderenza con il libretto di Francesco Maria Piave.

Secondo Zeffirelli: “Maria con la sua Traviata aveva rivisitato lo stile romantico nell’opera lirica, di cui diventò la vestale. Spiegai che la Traviata siamo tutti noi, maschi e femmine che coltiviamo il sogno d’amore, perché siamo vittime, perché l’amore è una tortura, una illusione evanescente”.

Il maestro era fra gli amici di Maria quello che delicatamente aveva capito il dramma della Divina: perdere la voce anzitempo.

Zeffirelli era, a modo suo, innamorato di Maria Callas.

E questo spettacolo si pone di raccontare,attraverso alcune delle  loro parole e alcune delle loro lettere,due personaggi e due artisti straordinari del panorama culturale del ‘900.

Le voci sono affidate a Laura Morante e Francesco Testi.

LAURA MORANTE – voce recitante

FRANCESCO TESTI – voce recitante

VALERIA MARSHEVA – flauto

DAVIDE ALOGNA – violino

ANTONELLO D’ONOFRIO – pianoforte

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni

404