GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

VIESTE – Favoreggiamento alla latitanza di ricercato, due giovani arrestati dai carabinieri

1.767

Sono accusati di aver favorito la latitanza di Gianluigi Troiano, 29enne di Vieste evaso dagli arresti domiciliari un anno fa da Campomarino dove si trovava per scontare una pena per reati legati alla criminalita’ organizzata di matrice mafiosa. Un 21enne di Vieste e un 23enne di Foggia, sono stati arrestati dai carabinieri con le accuse di favoreggiamento.
Secondo gli inquirenti, i due avrebbero offerto a Troiano appoggi logistici, coperture, veicoli per gli spostamenti, ospitalita’, schede telefoniche, denaro e beni di ogni genere. Il tutto, secondo gli inquirenti, sarebbe avvenuto allo scopo di avvantaggiare l’associazione mafiosa di appartenenza del latitante, riconducibile al capo clan Raduano di Vieste.
Durante la perquisizione domiciliare a carico del 23enne di Foggia, i militari hanno anche sequestrato quasi un chilo di hashish: circostanza che ha determinato anche l’arresto in flagranza per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Sono ancora in corso le ricerche del latitante.
E’ importante sottolineare che il presente procedimento si trova nella fase delle indagini preliminari e che, all’esecuzione della misura cautelare seguirà poi l’interrogatorio di garanzia e il confronto con la difesa degli indagati, la cui eventuale colpevolezza, in ordine ai reati contestati, dovrà essere accertata in sede di processo nel contraddittorio tra le parti.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni