GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

VIESTE – Neanche l’umidità tagliata a fette ferma lo show nell’arena dello Star

854

La quarta di campionato inizia coi fiocchi con la designazione come arbitro delle tre gare in programma di Vincenzo Marruocco, ex portiere del Cagliari in serie A che ha magistralmente diretto i match tutti sulla carta densi di significato.
Alle 19 aprono il sipario Hair Style contro la Bradbury, una vittoria come il pane per entrambe appaiate nella zona di bassa classifica, dando vita ad un duello fino ai primi minuti equilibrato ma subito deciso dal mattatore Carlo Sicignano che in modalità Osimhen ne fa otto all’esordio, nulla da fare per gli avversari con le doppiette di Scala e Strizzi che trovano davanti anche la saracinesca De Vita, premiato come miglior portiere della gara terminata 11-4 per la Hair Style.
Nel secondo match la capolista Garibaldi Carpenter scende in campo contro VarioDev priva del portiere Bua squalificato, gara subito in salita per i campioni in carica che subiscono la velocità e l’astuzia degli avversari con Innangi, Ascoli e Papagni che illudono i pronostici e si portano in vantaggio dopo pochissimi minuti.
Score che si allarga con Innangi e Papagni, risposta di Luigi De Vita che accorcia e poi rasoterra fuori area di Sante Troia per il 3-1 dei verdi, bomba di De Cristofaro nel sette con il presidente Chionchio che incredulo non sa se riaprirà il bar domattina.
Ma nel secondo tempo sale in cattedra la Garibaldi Carpenter trascinata dal duo bomber De Vita featuring Carmine Silvestri iniziando la remuntada firmata con i titoli di Coda, Luca in questo caso, con un eurogol da centrocampo che può già chiudere i giochi, da segnalare il debutto di Sollitto tra i campioni in carica e il timbro del cartellino all’esordio partecipando di persona ai 3 punti, finale sul punteggio di 9-5.
Nel terzo game Vecchia Vieste fa suo il ‘derby del centro storico’ contro un ostico Petra per 4-1, pochi gol ma tanto agonismo in campo e il debutto di un altro big come Gennaro Palumbo, bomber di razza anche lui sul tabellino marcatori insieme a Vespa, Gentile e Troia, gol della bandiera di Tomaiuolo.
In classifica vola dunque Garibaldi Carpenter a punteggio pieno con 12 punti seguito da Vecchia Vieste a quota 10 che staccano il terzetto di gruppo VarioDev,Hair Style e Gabbiano, rispettivamente a quota 6,4,3 punti, ancora a secco di punti Petra e Bradbury.
La classifica marcatori vede in testa Carlo Vespa con 12 gol, segue Luca Coda con 9 reti e Carlo Sicignano ad otto lunghezze.
Prossimo turno lunedì prossimo 14 novembre, stessa spiaggia stesso mare. E stesso spettacolo.
Matteo Simone

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni