GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

AMMINISTRATIVE 2021 – Nasce “Vieste Libera”, nuovo soggetto politico con Lorenzo Spina Diana candidato sindaco

811

“In vista dell’imminente tornata elettorale, nasce a Vieste una nuova proposta civica per la città. Il progetto, moderato e riformista, concepito con il preciso scopo di introdurre un dialogo costruttivo dal punto di vista sociale e culturale, pone al centro dell’attenzione il dibattito sui bisogni della gente. Un confronto aperto sul futuro della città, che abbandoni definitivamente quegli stucchevoli esercizi politici e mistificazioni ideologiche che allontanano sempre di più i cittadini dalle Istituzioni. Dall’incontro di numerosi esponenti della società civile e della politica della nostra città, che avvertono fortemente l’esigenza di dover dare risposte concrete alle sfide che attendono la nostra città nel futuro, nasce il Movimento politico “Vieste libera”. Parliamo di un futuro che non può prescindere da una seria PROGRAMMAZIONE, condivisa e partecipata, che si ponga degli obiettivi sul medio-lungo termine, per una chiara visione della Vieste che immaginiamo di voler lasciare ai nostri figli. Un futuro che si occupi del LAVORO, perché non si può pensare di rinviare ancora una seria discussione sul rapporto impresa-lavoratori, che abbia come obiettivo, da un lato, il miglioramento dell’offerta turistica delle imprese e, dall’altro, maggiori garanzie e tutele per i lavoratori. Un futuro che abbracci l’AMBIENTE, perché la natura e il paesaggio che ci circondano rappresentano un patrimonio prezioso di vitale importanza per la nostra economia e per la nostra salute. È nostro preciso dovere preservare questa ricchezza, accettando con coraggio la necessità di dover abbandonare idee di sviluppo obsolete per evolvere, attraverso una progressiva transizione ecologica, verso gli standard più elevati richiesti dall’Europa. Un futuro che parli ai GIOVANI, perché è per loro che dobbiamo agire e subito. “In primo luogo con politiche familiari di ampio respiro, lungimiranti, non basate sulla ricerca del consenso immediato, ma sulla crescita del bene comune a lungo termine. Qui sta la differenza tra il gestire la Cosa pubblica e l’essere buoni politici. Urge offrire ai giovani garanzie di un impiego sufficientemente stabile, sicurezze per la casa, attrattive per non lasciare il Paese”. Dal loro diretto coinvolgimento in questo delicato processo dipenderà l’esito della sfida. Non possiamo e non dobbiamo accontentarci dello status quo, non possiamo far vincere l’inerzia. Se vogliamo migliorare dobbiamo seguire le nostre aspirazioni e assecondare il piacere delle decisioni. Solo così sarà una vittoria sociale, politica e morale”.

Vieste Libera

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni