GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

VIESTE – Buoni spesa e cantieri sociali, provvedimenti del Comune

903

Misure urgenti di solidarietà alimentare e cantieri sociali: sono i due provvedimenti approvati dalla Giunta comunale, su proposta dell’assessore ai Servizi Sociali, Graziamaria Starace, per venire incontro alle esigenze delle famiglie meno abbienti, la cui situazione si è aggravata con la pandemia.

Con la prima deliberazione, la Giunta, recependo quanto disposto dal Decreto Legge n. 154 del 2020 (Ristori-ter), che ha assegnato al Comune di Vieste la somma di 80 mila euro, ha disposto la somministrazione di 400 buoni alimentari del valore nominale di  200,00 euro, che il cittadino avente diritto potrà utilizzare in tranche di 50,00 euro, ogni 7 giorni dall’erogazione del primo beneficio.

La concessione dei buoni spesa, così come si evince dalla delibera,  avverrà secondo i seguenti criteri:

– Essere cittadini italiani residenti nel Comune di Vieste o cittadini di Stati appartenenti all’Unione europea e non, regolarmente iscritti nell’anagrafe della popolazione residente del Comune di Vieste;

– Reddito Isee non superiore ad € 8.500,00.

Non potranno presentare domanda i nuclei familiari in cui un componente sia percettore di P.Iva e/o svolga attività commerciale, autonoma, libero professionale.

Non potranno presentare domanda, inoltre, i nuclei familiari beneficiari della misura Reddito di cittadinanza.

Con i buoni sarà possibile acquistare solo prodotti alimentari e di prima necessità, medicinali, prodotti per l’igiene personale e della casa, pannolini per bambini, pastine per neonato, omogeneizzati (sono esclusi alcolici, liquori, vino e birra, spumanti, bibite

analcoliche e frizzanti, Energy drink, pasticceria varia, cioccolatini).

Con la seconda deliberazione, l’Amministrazione comunale, proseguendo nell’attivazione di forme di sostegno volte

a valorizzare le capacità personali e professionali di cittadini residenti nel Comune di Vieste disoccupati con reddito Isee pari o inferiore ad 6.000,00 euro ed Isre pari o inferiore a 3.000,00 euro, ha inteso attivare 20 cantieri sociali del valore nominale di 400,00 euro. Con il cantiere sociale si intende offrire al beneficiario, l’opportunità di sperimentare, attraverso piccoli lavori di manutenzione o attività in favore di fasce deboli, un percorso che

favorisca l’autonomia e l’apprendimento di specifiche mansioni lavorative. L’impegno in ambito sociale previsto è di 5 ore al giorno, per 20 giorni, in attività di servizio di piccola manutenzione – pulizia delle strade e immobili comunali, assistenza ai diversamente abili.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni