GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

VIESTE – Gaetano Laprocina:” Grazie ai medici che hanno curato la mia Natalizia”

1.161

Il giorno 22 Novembre 2020, mia moglie Natalizia veniva trasportata d’urgenza all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza a causa di gravi problemi respiratori. Nell’immediatezza il personale ospedaliero interveniva per recuperare una situazione che non presentava alcuna speranza ed alla difficoltà di tenerla in vita si aggiungeva la difficoltà di degenza a causa del sovraccarico di ricoveri nel reparto di Rianimazione. Prontamente il Primario del reparto di “Anestesia e Rianimazione 1” Dottor Pasquale Vaira si è prodigato con altri medici e personale infermieristico ad assegnare la sistemazione idonea al fine di garantirle le cure migliori. Dopo giorni di preghiere e speranza, nonostante la prova di un farmaco sperimentale, metodo che contrasta l’ideologia di questo Ospedale religioso, purtroppo il 12 Dicembre 2020 la mia amata Natalizia ha lasciato la sua vita terrena.
Era doveroso per me e per la famiglia di mia moglie, esprimere riconoscenza nei confronti di tutto il personale ospedaliero che si è occupato di lei e che ci ha confortati in ogni momento. Non avrei mai pensato di trovare tanta umanità e tanta dedizione , grazie, grazie di vero cuore per averci trattato delicatamente, per averci sostenuti ma soprattutto per essere stati vicini a lei, eravate gli unici a poterlo fare. Grazie a voi “Angeli” che avete accarezzato ed accudito il nostro “Angelo più bello”. L’eco della sua risata avrà già raggiunto il Paradiso a noi non restano che i ricordi, indelebili, di un’animo gentile, di una persona unica.

Gaetano Laprocina
Tutta la famiglia Corvino

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni