GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

Da Rimini a Bibione, da Riccione a Ischia, da Viareggio a Taormina: tutti a Vieste per il G20S

794

Da Rimini, a Bibione, da Riccione a Ischia, da Viareggio a Taormina, da Sorrento a Lignano Sabbiadoro: sindaci e amministratori delle più importanti località turistiche balneari italiane, saranno a Vieste, da martedì a giovedì, per la terza edizione del “G20 Spiagge”.

Vieste, dunque, ospiterà uno dei più importanti eventi nazionali in ambito turistico, in collaborazione con Enit Agenzia Nazionale per il Turismo. Un importante riconoscimento per la cittadina del Gargano, unica rappresentante di Puglia nel gotha del turismo italiano, che si ritroverà a discutere di varie tematiche che pure preoccupano i sindaci che hanno appena archiviato una delle stagioni più difficili degli ultimi anni e che si preparano già a programmare l’estate 20201. Il summit si svolgerà “in presenza”, fattore su cui hanno insistito i sindaci del G20 per dare un segnale forte a tutto il comparto. Naturalmente ci sarà anche la possibilità di assistere alle dirette streaming sui canali social del G20s. Location dei lavori, il Pizzomunno Palace hotel sul lungomare Enrico Mattei.

“Alla fine, nonostante il Covid, siamo riusciti a organizzare il G20s in presenza”, commenta Giuseppe Nobiletti, sindaco di Vieste. “Una sfida vinta dopo una stagione estiva molto positiva per noi, soprattutto ad agosto e settembre, nonostante le tante preoccupazioni della vigilia. Ora è il momento di pianificare il futuro con il G20s, un summit che – aggiunge il sindaco di Vieste – sarà incentrato sul riconoscimento dello status giuridico di “Città Balneare” per le nostre realtà. Che sono cittadine di qualche decina di migliaia di abitanti ma che, d’estate, accolgono milioni di persone. Noi sindaci non abbiamo gli strumenti per affrontare queste dinamiche, per questo lavoreremo per elaborare un documento condiviso da presentare al Governo per il riconoscimento di questo status con il quale potremmo essere destinatari di cospicui finanziamenti per far fronte alle varie problematiche con le quali ci ritroviamo a convivere durante la stagione balneare”.

Evidente, quindi, che lo status di “Città Balneare” è un aspetto chiave, tanto quanto le problematiche legate all’erosione costiera e alla promozione di gruppo del turismo balneare.

“Saranno tre giorni dedicati anche alla scoperta e alla conoscenza del nostro territorio”, fa sapere Rossella Falcone, assessore al Turismo e Vice Sindaco di Vieste. “Accoglieremo le delegazioni delle città del G20s già il 29 pomeriggio, con una cena itinerante nel nostro suggestivo centro storico. Il mattino del 30 settembre inizieranno i tavoli tecnici e tematici, mentre al pomeriggio ci sarà un’escursione lungo la nostra costa che terminerà con una cena di gala. Appuntamento conclusivo giovedì, 1 ottobre, con la presentazione dei risultati elaborati durante i tavoli tematici”.

Tante, dunque, le proposte e le sfide che verranno analizzate nella tre giorni di Vieste, che vedrà coinvolti amministratori ed esperti in un confronto serrato per elaborare soluzioni e proposte da condividere con il mondo delle associazioni e dell’imprenditoria.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni