GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

CARRARA – Poliziotto di Vieste salva turista che rischiava di annegare

2.194

Apprendiamo con piacere che un nostro concittadino, Girolamo Nobiletti, sovrintendente della polizia di Stato e da decenni in servizio presso il commissariato di Carrara, ieri è stato protagonista del salvataggio in mare di una donna trovatasi all’improvviso in difficoltà a causa delle onde.
“Quella turista – ha dichiarato Nobiletti al quotidiano “La Nazione” – si stava schiantando contro la piccola scogliera alla foce del torrente Fossa Maestra e non ci ho pensato un attimo a gettarmi in mare per salvarla. Ma non chiamatemi eroe – ha poi commentato con non poca modestia il poliziotto viestano -, ho fatto solo il mio dovere”. Girolamo Nobiletti ha raccontato con una certa emozione, ma anche con gioia, quanto riuscito a fare. Il tutto è accaduto verso le 11 di ieri mattina, nei pressi della spiaggia libera di Carrara, quando il sovrintendente di polizia Nobiletti si è gettato in mare riuscendo a recuperare la turista che si stava schiantando contro la scogliera, come riporta “La Nazione”.
I nostri complimenti a Girolamo Nobiletti, che da una vita svolge il suo servizio in polizia, presso il commissariato di Carrara, dove ha trascorso la gioventù e dove si è sposato e dove sono nati i suoi figli, Angela e Alessandro. Come detto, Nobiletti è nato a Vieste e nel 1982, a soli 19 anni, è entrato a far parte della polizia di Stato: la sua prima destinazione al reparto mobile alla Questura di Bari.
Nel 1984 è arrivato a Carrara e per molto tempo ha preso servizio alle “Volanti”. Successivamente è passato all’ufficio amministrativo e sociale. A fine marzo del 2006, è stato trasferito a Prato, ma due anni dopo ha fatto ritorno a Carrara, città che ama, quasi come Vieste.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni