GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

VIESTE – Rinvenuta morta sulla spiaggia la “manta gigante” avvistata ieri tra i bagnanti

3.491

E’ stata rinvenuta morta la “manta gigante” che ieri pomeriggio si era avvicinata fino alla riva della spiaggia detta “del castello”, nella zona prospiciente il “Lido Tre stelle” a Vieste. A ritrovare la carcassa del grande pesce è stato l’operatore ecologico dell’impresa “Tecneco” addetto alla pulizia quotidiana delle spiagge libere. E’ stato lui ad avvertire immediatamente la Protezione civile del “Gruppo Pegaso”, che ha provveduto a mettere in sicurezza la zona e ad informare la polizia locale. Ora si attende il sopralluogo del veterinario della Asl, per capire la causa del decesso e disporre la distruzione della carcassa. E’ più che probabile che la morte sia stata causata da fattori naturali. Malata, la manta avrebbe perso l’orientamento finendo fino alla riva del mare, incapace di riprendere il largo. Lo stesso fatto che si faceva tranquillamente prendere, dimostra che non avesse più forze. Difatti, dicono gli esperti, quando è in piena salute, questo tipo di pesce diventa un vero e proprio volatile, riuscendo ad elevarsi di parecchio dal pelo dell’acqua.

La notizia del ritrovamento della manta, o “diavolo di mare”, senza vita ha colpito un po’ tutti. D’altra parte il nostro articolo di ieri e il successivo video mandato in onda nel nostro telegiornale, hanno fatto il giro della rete, tanto da essere ripreso da diversi giornali nazionali online e cartacei, oltre che da altre televisioni.

Come si ricorderà, l’incontro ravvicinato, di grande suggestione per i bagnanti del Lido “Tre Stelle” di Vieste, era avvenuto ieri pomeriggio quando si sono visti sfiorare da quella manta gigante. A filmare per primo il pesce, dalle pinne di lunghezza superiore al metro e mezzo e di colore nero,  è stato il giovane Daniele Delduca, assistente bagnanti del lido “Tre Stelle” il quale, notando movimento a pochi metri dalla riva, e credendo che qualche bagnante si trovasse in difficoltà, è corso in acqua per rendersi conto di cosa stesse accadendo. Per fortuna, nessun pericolo per le persone. In realtà, gli era stato indicato che era stata avvistata una “razza” gigante. Armatosi di telefonico, il giovane Daniele Delduca, ha potuto così filmare la manta che, successivamente, con l’aiuto di alcuni bagnanti, è stata  spinta verso il largo, scomparendo alla vista dei bagnanti, tra cui tanti bambini, davvero incuriositi per l’inusuale presenza del grande e particolare pesce.

Poi stamattina presto, la triste notizia del suo ritrovamento senza vita sulla riva della spiaggia.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni