GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

PUGNOCHIUSO – Esemplare di muflone bloccato sull’isolotto, operazione di salvataggio

1.952

Sono riprese questa mattina, intorno alle 10, le operazioni di recupero e salvataggio di un esemplare di muflone rimasto bloccato su un isolotto nella baia di Pugnochiuso, di fronte l’ Hotel del Faro.

E’ ipotizzabile che l’animale, che vive assieme ad almeno altri 150 esemplari nell’Azienda faunistica “Santa Tecla” di proprietà dell’Eni a Pugnochiuso di Vieste, sia caduto accidentalmente dallo strapiombo della scogliera finendo in mare per poi rifugiarsi sull’isolotto, che dista poche centinaia di metri dalla spiaggia di ‘Porto Piatto’, ma rimanendo praticamente bloccato.

Le operazioni di recupero del muflone sono in corso. Al momento sul posto gli operatori delle “Giacche verdi” di Vieste, tre veterinari dell’Asl e i militari della Guardia Costiera – Capitaneria di Porto di Vieste. Arrivati anche gli operatori dei Vigili del Fuoco del distaccamento territoriale e il Comandante della Guardia Costiera.

Il muflone è una sorta di capra selvatica. Abile saltatore, ha doti di gran scalatore e veloce corridore. E’ un animale tipico del Gargano che, come si accennava, vive in particolare nell’Azienda faunistica “Santa Tecla” di proprietà dell’Eni a Pugnochiuso di Vieste, sotto tutela delle locali guardie campestri.   

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni