GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

VIESTE – Incendio distrugge abitazione nel centro storico, nessun ferito

2.887

Momenti di paura oggi pomeriggio nel centro storico di Vieste dove, in via Alessandro III, tra le più caratteristiche del borgo antico, al civico 37, è scoppiato un  incendio in un appartamentino, posto al primo piano e abitato da una giovane coppia con due figli. Per fortuna, al momento  dello scoppio delle fiamme, non vi era nessuna persona in casa, ma solo il cagnolino di proprietà della coppia, poi ritrovato morto.

Pare che a causare l’incendio, per il quale sono in corso indagini e accertamenti da parte dei carabinieri e dei vigili del fuoco, sia stato un corto circuito partito dal quadro elettrico. Le fiamme si sono subito propagate alle suppellettili e all’arredamento andato completamente distrutto. Non vi sarebbero, secondo una primo sopraluogo effettuato dall’ing. Vincenzo Ragno, capo dell’Ufficio tecnico comunale, danni strutturali all’abitazione che, in ogni caso, è stata dichiarata inagibile.

Appena scattato l’allarme, da parte di alcuni abitanti della zona, sul posto sono accorse tre pattuglie del Gruppo volontari di protezione civile, Pegaso, a cui si sono poi aggiunte due pattuglie dei vigili del fuoco giunte dal distaccamento di Vico del Gargano. Sul posto anche i carabinieri della locale tenenza e polizia locale. Volontari e vigili del fuoco hanno dovuto lavorare non poco per avere ragione delle fiamme, anche per le difficoltà legate all’ubicazione dell’abitazione, in una stradina stretta con la presenza di scalinate, tipiche del centro storico viestano.

Come detto, le fiamme hanno reso praticamente inabitabile la casa che la giovane coppia aveva preso in fitto da proprietari residenti nel Nord Italia.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni