GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

VIESTE – I Democratici: “Sdoppiare l’Istituto comprensivo sovradimensionato in due Istituti normodimensionati”.

479

Il Gruppo Consiliare “I Democratici” del Comune di Vieste nell’anno 2017, in questo medesimo periodo, si impegnava affinché venisse mantenuta l’autonomia delle due Istituzioni scolastiche del primo ciclo (Scuola Secondaria di I grado “Dante Alighieri-Don Antonio Spalatro” e Direzione Didattica “Rodari”) prevedendo che l’accorpamento delle due Istituzioni scolastiche avrebbe prodotto un unico Istituto Comprensivo sovradimensionato. Purtroppo i nostri sforzi non furono premiati e i nostri ripetuti interventi in Consiglio comunale e negli incontri di maggioranza rimasero inascoltati. La Giunta comunale decise, comunque e ad ogni costo, di procedere con propria delibera n. 202 del 27.10.2017 alla richiesta di accorpamento delle due istituzioni scolastiche dando origine ad un megacomprensivo che ad oggi il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca (MIUR) dichiara essere sovradimensionato con un numero di alunni pari a 1277 e questo nonostante il nostro Comune sia considerato montano e quindi mantenga la prerogativa prevista per legge di avere un istituto autonomo con un numero ridotto di alunni fino a 400.
Peraltro le linee di indirizzo per il dimensionamento della rete scolastica della Regione Puglia per il biennio 2020/2021 e 2011/2022 recitano“… non potranno essere prese in considerazione proposte di accorpamento che producano nuove istituzioni scolastiche con un numero di iscritti superiori a 1.200 alunni.” Quanto appena riportato, induce ad una profonda riflessione e cioè che oggi la Regione Puglia, attraverso le linee di indirizzo, certifica in modo incontrovertibile quanto sostenuto con forza dal nostro Gruppo politico circa la necessità di mantenere le due autonomie scolastiche o, tutt’al più, di richiedere l’istituzione di due comprensivi al fine di evitare l’istituzione di un megacomprensivo.
A questo proposito si fa presente che la Regione Puglia nelle linee di indirizzo invita alla “riduzione del numero di istituzioni scolastiche sovradimensionate attraverso sdoppiamento … per il soddisfacimento delle esigenze educative e formative degli studenti”.
Tanto premesso il Gruppo “I Democratici” chiede al Sindaco di Vieste e alla Giunta comunale di voler proporre lo sdoppiamento dell’attuale Istituto comprensivo sovradimensionato in due Istituti normodimensionati.

Distinti saluti.
Vieste, 24.10.2019 I consiglieri

Rita Incoronata Cannarozzi
Paolo Prudente

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni