GarganoTv
L'informazione sempre a portata di mano

CORRIERE DELLA SERA – “Vieste, regina delle vacanze di Puglia: riconoscimento meritato”

1.413

Ancora una volta al Gargano ma, soprattutto, Vieste merita la corona di regina dell’estate. Con un inizio un po’ sottotono per il maltempo di maggio e delle prime settimane di giugno, dove è stato registrato un calo di turisti del 4% rispetto allo scorso anno, con luglio e agosto il Gargano è tornato ad essere la meta preferita dei vacanzieri, italiani e stranieri.

Anche in TripAdvisor, il sito punto di riferimento per chi sceglie per le loro vacanze (soprattutto a livello internazionale), Vieste è tra le prime dieci località turistiche più richieste: la perla del Gargano si attesta all’ottavo posto, prima anche di Riccione. Anche a settembre dove c’è stato un maggior afflusso di stranieri. Molto probabilmente a favore di Vieste ha giocato l’idea dell’amministrazione comunale del centro garganico di puntare non solo sul mare e sulle spiagge ma anche sulla cultura. Un percorso importante. Ma per incentivare maggiormente il turismo a Vieste e sul Gargano in genere non si può prescindere da uno sviluppo dei trasporti. “Oggi – spiega Mariella Nobiletti, presidente Consorzio Gargano Mare Vieste e presidente della sezione Turismo di Confindustria di Foggia – sempre più i turisti hanno poco tempo. Pensi che su Vieste, per esempio, la presenza media dei turisti è di 4,9 giorni. Questo significa che non ci sono più le vacanze lunghe ma si va, sempre più, verso le vacanze brevi. Quindi è necessario raggiungere più facilmente e più velocemente le mete delle proprie vacanze. Ecco perché se parliamo di sviluppo del turismo abbiamo la necessità di sviluppare i trasporti”.

Trasporti uguale a viabilità e, soprattutto, all’aeroporto Gino Lisa di Foggia che ancora non decolla. “E necessario – continua Mariella Nobiletti – adeguarsi al più presto altrimenti rischiamo di perderci una grossa fetta di questo mercato. Anche il mondo del turismo sta cambiando, e molto velocemente. E noi abbiamo quasi l’obbligo di non perdere questo treno. Anzi direi che non possiamo perdere questo aereo. Oggi si parla tanto di destagionalizzare il turismo. Ma si può farlo solo con un progetto serio di infrastrutture. E tra queste la principale è proprio il trasporto. Chi viene ad ammirare le bellezze del nostro Gargano viene per pochi giorni e non vuole sprecarli per viaggiare”. Così conclude: “Per questo non possiamo perdere altro tempo su questo tema altrimenti saremo inevitabilmente tagliati fuori. E con tutte le bellezze che il nostro territorio offre sarebbe davvero un peccato”.

(fonte: Corriere della Sera del 14.10.2019)

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “Maggiori informazioni”. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su "Si, accetto" acconsenti all’uso dei cookie. SI, ACCETTO Maggiori informazioni